Cronaca
san giorgio lomellina

Simula un'aggressione e si autominaccia sui social dando la colpa all'ex: denunciata

Ha raccontato ai carabinieri di essere anche stata aggredita "su commissione" dell'ex marito: era tutto falso.

Simula un'aggressione e si autominaccia sui social dando la colpa all'ex: denunciata
Cronaca Lomellina, 05 Luglio 2021 ore 10:46

Nel mese di marzo 2021 una signora di San Giorgio si è presentata ai Carabinieri della locale Stazione denunciando di avere subito atti persecutori, da parte dell’ex marito, dal precedente
mese di giugno. Ma le successive indagini hanno fatto emergere un quadro ben differente...

Accusa il marito di atti persecutori

La donna sosteneva inoltre di essere stata reiteratamente minacciata. A tali dichiarazioni ha aggiunto che, poche ore prima, era stata aggredita per conto dell’ex marito, da uno sconosciuto in una via del centro abitato di Ottobiano. I Carabinieri hanno avviato stringenti ed accurate indagini di Polizia Giudiziaria, giungendo in beve tempo ad ottenere un quadro sulla realtà dei fatti.

Sbugiardata

La signora aveva architettato una complessa operazione volta ad accusare falsamente l’ex
marito di tali gravi reati. Attivava un’utenza cellulare e la dedicava alla realizzazione di un falso
profilo facebook, a mezzo del quale produceva false minacce ed atti persecutori, nel tentativo di addossarne la responsabilità a quello che è stato il suo consorte. Ai militari di San Giorgio Lomellina non sono sfuggite le manovre fraudolente della donna, sono stati abili nell’analizzare i software utilizzati dalla stessa e, quindi, rendersi velocemente conto che minacce ed atti persecutori non le provenivano dal marito, ma erano stati da lei stessa generati, mentre, visionando le telecamere del Comune di Ottobiano, hanno potuto provare che non aveva mai subito aggressioni da parte di sconosciuti. Pertanto è stata segnalata alla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Pavia per simulazione di reato.

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter