Cronaca
Denunciato

Sequestrato, minacciato di morte e derubato del telefonino

Vittima un ragazzo di 19 anni costretto da un 28enne a farsi accompagnare alla sua auto. E' successo a Vigevano nella notte del 16 settembre, ora è stato identificato.

Sequestrato, minacciato di morte e derubato del telefonino
Cronaca Vigevano, 05 Ottobre 2022 ore 17:44

Un ragazzo di 28 anni è stato denunciato per aver minacciato di morte e derubato dello smartphone un ragazzo di 19 anni: è successo nella notte del 16 settembre scorso a Vigevano.

Denunciato 28enne

Nei giorni scorsi, la Polizia di Stato di Vigevano, a conclusione di un’attività d’indagine, ha denunciato all’Autorità Giudiziaria un uomo di 28 anni, residente a Vigevano, per avere messo a segno una rapina la notte del 16 settembre scorso a Vigevano nei confronti di un ragazzo di 19 anni anch’egli di Vigevano.

Sequestrato e minacciato di morte

Quest’ultimo, mentre si prestava a entrare nelle pertinenze della propria abitazione con la propria auto, si è trovato davanti un uomo a piedi che lo ha costretto ad arrestare bruscamente la marcia del veicolo. L’uomo gli si è avvicinato al finestrino e gli ha detto di accompagnarlo in auto fino ad un indirizzo di Vigevano. Mentre gli diceva ciò, si è sporto all’interno dell’abitacolo dell’auto e si è impossessato dello smartphone che era sul vano portaoggetti del cruscotto, minacciando che se non avesse soddisfatto la sua richiesta non gli avrebbe restituito il telefono. Mentre manifestava la minaccia, lo ha anche colpito al volto con una serie di pugni.

Salendo sul veicolo ha quindi obbligato il ragazzo ad accompagnarlo nel luogo indicato, minacciando di ammazzarlo se non lo avesse fatto. Lungo il tragitto ha continuato a minacciarlo costringendolo anche a consegnargli il poco denaro che aveva con sé. Poiché si aspetta che gli venisse data una somma di denaro maggiore di quella effettivamente in possesso della vittima, la ha nuovamente picchiato. La disavventura è terminata quando sono giunti a destinazione, presso un distributore di carburante dove, senza restituirgli lo smartphone, si è allontanato salendo su un veicolo lì parcheggiato.

Individuato

Il ragazzo è rientrato finalmente a casa e con il padre si è recato al pronto soccorso, dopo aver chiesto l’intervento della Polizia di Stato. La polizia ha immediatamente avviato un’intensa attività che ha consentito di individuare l’autore della rapina, risultato essere noto per avere precedenti penali e di polizia per resistenza a pubblico ufficiale, guida in stato di ebrezza, oltre che per altri reati contro la persona.

Nei giorni scorsi gli operatori del Commissariato di P.S. di Vigevano hanno dato esecuzione al decreto di perquisizione locale e personale richiesto all’Autorità Giudiziaria e hanno rinvenuto lo smartphone del valore di circa 700 euro sottratto il 16 settembre al ragazzo.

Seguici sui nostri canali