Menu
Cerca
Stradella

Ruba cartello stradale in un cantiere, tenta la fuga, poi aggredisce i carabinieri

La notte di follia di un 32enne che non è riuscito a sottrarsi alla denuncia.

Ruba cartello stradale in un cantiere, tenta la fuga, poi aggredisce i carabinieri
Cronaca Oltrepò, 16 Novembre 2020 ore 12:01

Stradella, 15 novembre 2020: denuncia in stato di libertà di un cittadino italiano per furto aggravato e resistenza a pubblico ufficiale.

Denunciato 32enne

Il 15 novembre 2020, alle ore 4 circa, a Stradella, i militari del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia Carabinieri di Stradella, hanno denunciato in stato di libertà un 32enne italiano, residente a Canneto Pavese, responsabile dei reati di furto aggravato e resistenza a pubblico ufficiale.

La fuga alla vista dei militari

L’uomo, intorno alle 2:30 circa dello stesso giorno, a Stradella in via Trento, alla vista della pattuglia del Nucleo Operativo Radiomobile – in regolare transito per ordinario controllo del territorio – si è dato repentinamente alla fuga a piedi per le vie del centro, senza apparente motivo.

Inseguito e bloccato

I militari insospettiti dalla sua reazione, hanno proceduto all’inseguimento del soggetto che è stato quindi raggiunto. Nella circostanza, allo scopo di sottrarsi al controllo, lo stesso ha spintonato i militari operanti che comunque sono riusciti a ricondurlo alla calma.

Il cartello stradale rubato

A seguito della successiva perquisizione veicolare dell’auto parcheggiata poco distante e verso la quale l’uomo stava fuggendo, è stato rinvenuto un cartello removibile della segnaletica stradale, che poco prima era stato da questi rubato da un cantiere sito in via Palestro a Stradella. Contestualmente il soggetto, che è risultato privo della mascherina e in giro senza giustificato motivo in ore notturne, è stato anche sanzionato per la violazione delle norme covid-19.

LEGGI ANCHE

“Il signor Giuseppe è deceduto”: ma il messaggio sull’auto (in divieto) del defunto non ferma le multe

TI POTREBBE INTERESSARE

Tamponi Covid in auto con la tensostruttura alla IRCCS Maugeri di Montescano