Menu
Cerca
Arrestato

Rapina in tabaccheria: simula il possesso di una pistola e fugge con 3mila euro di bottino

Il titolare lo ha inseguito e bloccato, in attesa dell'arrivo dei carabinieri.

Rapina in tabaccheria: simula il possesso di una pistola e fugge con 3mila euro di bottino
Cronaca Lomellina, 26 Febbraio 2021 ore 12:30

Rapina in tabaccheria a Mortara: 41enne finge il possesso di una pistola e fugge con 3mila euro di bottino. Malvivente preso.

Arrestato per rapina

Il pomeriggio del 25 febbraio scorso, i Carabinieri della Stazione Carabinieri di Mortara, in collaborazione con una pattuglia della locale Sezione Radiomobile hanno tratto in arresto per rapina un italiano 41enne che aveva rapinato l’incasso a una tabaccheria a Mortara.

Rapina in tabaccheria

Il 25 febbraio alle ore 14.30 circa, B.A., formalmente residente a Pomezia (RM) di fatto senza fissa dimora, disoccupato, pregiudicato era entrato in una tabaccheria in Corso Torino a Mortara e tenendo la mano nella tasca destra del giubbotto per simulare il possesso di una pistola. Dopo essersi fatto consegnare l’incasso ammontante a circa 3.000 euro, si è dato alla fuga uscendo dall’esercizio.

Raggiunto e bloccato

Il titolare della tabaccheria lo ha però rincorso, raggiungendolo e trattenendolo, anche con l’aiuto di un passante, fino all’arrivo delle pattuglie, allertate tramite 112, che sono giunti in poco tempo sul posto. Il denaro è stato interamente recuperato.

Arrestato

L’arrestato è stato portato in caserma a Mortara e al termine delle formalità di rito e trattenuto presso la camera di sicurezza della Compagnia di Vigevano in attesa dell’udienza direttissima che si è tenuta oggi e in cui è stato condannato alla pena di 1 anno e due mesi.

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Idee & Consigli