A Lodi

Presidente Fontana incontra il “Paziente 1” e le dottoresse Ricevuti e Malara che effettuarono la diagnosi

Il presidente della Regione, Attilio Fontana, è a Lodi per la prima tappa del "Piano Lombardia".

Presidente Fontana incontra il “Paziente 1” e le dottoresse Ricevuti e Malara che effettuarono la diagnosi
Pavia, 24 Settembre 2020 ore 14:53

Attilio Fontana, Presidente di Regione Lombardia apre oggi, giovedì 24 settembre 2020, a Lodi, il tour di presentazione del “Piano Lombardia” che stanzia fondi straordinari per progetti di sviluppo del territorio e per il finanziamento di opere pubbliche. Come riporta Prima Lodi, durante la visita ha incontrato anche il Paziente 1 e le dottoresse Ricevuti e Malara che lo scorso 21 febbraio effettuarono la diagnosi.

Fontana incontra Paziente 1

Il presidente della Regione, Attilio Fontana, è a Lodi oggi per la prima tappa del “Piano Lombardia”, l’iniziativa della Giunta che lo porterà in tutte le province per presentare una serie di interventi a tutto campo mirati a garantire la ripresa economico-produttiva del nostro territorio. Lodi è stata scelta come prima tappa in quanto città simbolo dell’inizio della pandemia.

Fontana durante la sua visita ha incontrato Mattia Maestri, il 38enne di Codogno considerato il ‘primo paziente Covid‘.

“Ho voluto incontrare Mattia – ha detto il governatore – perché grazie a lui è stato possibile scoprire l’esistenza di questo virus e lanciare quindi l’allarme non solo in Italia, ma anche in Europa e in tutto il mondo. Grazie a lui, dunque, e al coraggio dei medici di Codogno (Lodi) che hanno scelto di andare oltre ai protocolli, è iniziata questa lunga e dura battaglia. Altri studi hanno poi confermato che il Coronavirus stava già girando nella nostra regione sicuramente dall’inizio di gennaio e probabilmente anche prima”.

Le dottoresse Malara e Ricevuti

Nell’ambito della stessa visita accompagnato dal direttore generale dell’ASST Lodi Salvatore Gioia, ha voluto incontrare anche le dottoresse Laura Ricevuti (medico di Medicina all’Ospedale di Codogno) e la cremonese Annalisa Malara (anestesista e rianimatrice agli Ospedali di Codogno e Lodi) che lo scorso 21 febbraio hanno effettuato la diagnosi del primo paziente italiano Covid all’Ospedale di Codogno.

“Ancora una volta – ha detto il governatore – ho ringraziato le due dottoresse. Un ringraziamento che simbolicamente va a tutti i medici, infermieri e personale sanitario che, con assoluta professionalità e grandissimo impegno, in ogni provincia della Lombardia sono state in prima linea per fronteggiare la pandemia”.

Caso Diasorin-San Matteo, i messaggi nel telefono di Fontana tra le carte della Finanza

TORNA ALLA HOME

Top news
Turismo 2020
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia