Cronaca
Carbonara al Ticino

Prepara un cappio coi lacci delle scarpe e tenta di impiccarsi: gli avevano negato un prestito

L'uomo, un pensionato, è stato salvato dal provvidenziale arrivo dei carabinieri.

Prepara un cappio coi lacci delle scarpe e tenta di impiccarsi: gli avevano negato un prestito
Cronaca Pavese, 16 Luglio 2021 ore 18:30

Tenta di togliersi la vita impiccandosi con un cappio realizzato con i lacci delle scarpe: salvato dai carabinieri un pensionato. Gli avevano negato un prestito.

Il finanziamento negato

E' stato salvato dal provvidenziale intervento dei carabinieri il 73enne che nella giornata di ieri, intorno alle 13, ha tentato di togliersi la vita impiccandosi. Da quanto è stato ricostruito il pensionato nella mattinata si era recato in banca per chiedere un prestito. Non riuscendo però a presentare le necessarie garanzie l'istituto di credito gli ha negato il finanziamento.

Tenta di togliersi la vita

L'uomo, un ex artigiano, sconfortato, è così risalito sulla sua auto e si è diretto verso le campagne di Carbonara. Lì ha preso il cellulare e ha chiamato i carabinieri manifestando l'intenzione di farla finita. Quindi ha riattaccato e si è costruito una sorta di cappio con i lacci delle scarpe. Lo ha agganciato alla maniglia della portiera, ha reclinato il sedile e se lo è infilato attorno al collo con l'intenzione di gettarsi all'indietro.

Salvato dai carabinieri

Nel frattempo due pattuglie dei carabinieri si sono portate sul posto, indirizzate nella zona dalla cella del cellulare precedentemente localizzata. Individuata l'auto del pensionato sono riusciti a bloccarlo prima che mettesse in atto il suo insano gesto. 

Allertati i sanitari l'uomo è stato poi portato al San Matteo in ambulanza per controlli e accertamenti. Fortunatamente non ha riportato conseguenze.

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter