Controlli dei Carabinieri

“Porto beni di prima necessità a mia zia disabile”, ma era tutto falso

Il "furbetto del Covid" è stato scovato a Corteolona e Genzone.

“Porto beni di prima necessità a mia zia disabile”, ma era tutto falso
Pavese, 10 Novembre 2020 ore 13:08

Controlli straordinari di sicurezza dei Carabinieri di Stradella: scovato un furbetto del Covid a Corteolona e Genzone.

Controlli dei carabinieri

Nel corso del fine settimana, nella fascia pomeridiano/serale, i militari della Compagnia Carabinieri di Stradella hanno svolto un mirato servizio di controllo straordinario del territorio, concentrato sulle principali arterie stradali e nei centri abitati dei comuni di Santa Giuletta, Stradella e Corteolona e Genzone, per verificare il rispetto delle misure per il contenimento epidemiologico da Covid-19 in relazione al recente D.P.C.M. del 3 novembre 2020.

I numeri

Nel contesto del servizio sono stati complessivamente impiegate 8 pattuglie, controllate 34 veicoli, generalizzate 60 persone e sanzionati 9 soggetti per inosservanza delle prescrizioni impartite dal D.P.C.M. del 3 novembre. Nel corso dei controlli sono state inoltre elevate 2 contravvenzioni per inosservanza alle norme del Codice della Strada e denunciato in stato di libertà un 31enne di nazionalità rumena, residente a Pavia, responsabile del reato di falsità ideologica commessa dal privato.

La “falsa” zia disabile

Quest’ultimo, controllato nella serata di domenica a Corteolona e Genzone, aveva attestato ai militari di quella Stazione Carabinieri che si stava recando a casa della zia disabile per portarle beni di prima necessità. I militari, nel corso degli immediati accertamenti, hanno potuto appurare la non corrispondenza al vero di quanto dichiarato. E’ emerso inoltre che il parente in questione, indicato sull’autocertificazione sottoscritta dal soggetto, non solo non versava in stato di necessità convivendo con il marito e 2 figli ma non risultava neppure affetta da disabilità.

Analoghi controlli si ripeteranno in maniera sistematica nel prossimo periodo, a tutela della sicurezza sanitaria della popolazione e per assicurare il rispetto delle normative vigenti vista la criticità del momento storico.

LEGGI ANCHE

552 veicoli intestati e pure percettori di reddito di cittadinanza: 6 denunciati FOTO

TI POTREBBE INTERESSARE

Covid, i Comuni più colpiti in provincia di Pavia (10 novembre 2020)

Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia