Cronaca
Il fatto non sussiste

Pavia: assolta la maestra accusata di far indossare le orecchie d'asino ai bambini

La 62enne valuta una denuncia contro terzi perché si era vista costretta a chiedere il prepensionamento.

Pavia: assolta la maestra accusata di far indossare le orecchie d'asino ai bambini
Cronaca Pavia, 29 Novembre 2022 ore 12:13

L'accusa aveva chiesto due mesi di reclusione per abuso di mezzi di correzione ma ora la maestra è stata assolta perché il fatto non sussiste.

Accusata di insultare gli studenti

L'insegnante è ora in pensione ma i fatti risalgono al 2020. All'epoca, la 62enne era docente in una scuola primaria di Pavia. L'accusa rivolta nei suoi confronti e segnalata da una collega alla dirigente scolastica era quella di abuso di mezzi di correzione ma ora è stata assolta e con i suoi avvocati valuta la denuncia contro terzi.

Secondo la maestra che l'ha denunciata, la 62enne aveva fatto disegnare ad una bambina delle orecchie d’asino e poi le aveva fatte indossare a un altro studente. Inoltre fu dichiarato che ad alcuni alunni faceva indossare corone con scritte offensive come "Re degli asini" e altri li insultava. Il processo è andato avanti per due anni ma ora è arrivata la sentenza che ha assolto la maestra.

La collega aveva dichiarato di essere entrata nella classe della collega processata e aver notato che un alunno indossava un paio di orecchie d'asino. Una collaboratrice scolastica aveva poi confermato le sue dichiarazioni ma nessuna famiglia si era costituita parte civile e molti genitori avevano espresso solidarietà alla maestra.

Si valuta una denuncia contro terzi

L'accusa aveva chiesto lunedì scorso la condanna a due mesi di reclusione, lo prevedeva anche la condanna emessa inizialmente dalla procura ma poi la difesa degli avvocati Massimo Ceccarelli e Mara Centenaro ha fatto opposizione e ora ha vinto la sua battaglia. I legali sono soddisfatti e hanno dichiarato che la loro assistita era oggettivamente innocente.

Il caso sarebbe chiuso ma l'insegnante non intende fermarsi qui, in questi due anni erano stati presi provvedimenti disciplinari nei confronti della donna e si era vista costretta a chiedere un prepensionamento. La maestra accusa anche la scuola di non averla tutelata, la dirigente aveva presentato l'esposto all'autorità giudiziaria dopo le prime segnalazioni. La difesa sta valutando in questi giorni i prossimi passi, si parla di una denuncia contro terzi.

 

Seguici sui nostri canali