Sanità

Ospedale Voghera, il dottor Fugini nuovo direttore di Pediatria e Nido

Subentra nel ruolo del dott. Alberto Chiara che, dal 24 ottobre, andrà in pensione.

Ospedale Voghera, il dottor Fugini nuovo direttore di Pediatria e Nido
Voghera, 23 Ottobre 2020 ore 13:33

Conferimento delle funzioni di Direttore dell’UOC Pediatria e Nido dell’Ospedale di Voghera al dottor Carlo Fugini.

Nuovo direttore in Pediatria e Nido dell’Ospedale di Voghera

Il Direttore Generale di ASST Pavia, dott. Michele Brait, con delibera n.594 del 15 ottobre 2020, ha conferito le funzioni di direzione dell’UOC Pediatria e Nido dell’Ospedale di Voghera al dott. Carlo Fugini, già titolare dell’incarico di direzione della struttura semplice denominata “Nido e Area Perinatale”, a seguito di valutazione comparata dei curricula dei Dirigenti Medici titolari dell’incarico di direzione di struttura semplice. Ciò allo scopo di garantire la piena funzionalità dell’attività di istituto e l’esercizio delle funzioni di direzione dell’UOC, a decorrere dal 24 ottobre 2020 e sino a diversa disposizione aziendale.

Il dott. Fugini subentra nel ruolo del dott. Alberto Chiara, che, dal 24 ottobre, cesserà dall’incarico per collocamento a riposo.

Il reparto

La Struttura Complessa di Pediatria e Nido ha come obiettivo l’assistenza, prestata da personale medico e infermieristico con competenze nei settori specialistici pediatrici, a soggetti in età evolutiva (0 – 15 anni) – affetti da patologia medica e chirurgica – in spazi appositamente progettati per rispondere alle esigenze dei bambini/adolescenti e delle loro famiglie.

L’organizzazione si caratterizza per un approccio multidisciplinare con i diversi specialisti e servizi ospedalieri, per l’attuazione, quanto possibile, di modalità assistenziali alternative al ricovero e per l’integrazione con i medici e servizi territoriali al fine di contenere la durata della degenza e garantire la continuità dell’assistenza. Particolare impegno è dedicato agli aspetti dell’accoglienza e all’ottimizzazione dei servizi in linea con quanto espresso nella “Carta dei diritti dei bambini e degli adolescenti in ospedale”.

L’Unità Operativa è divisa in due sezioni, una pediatrica e una neonatale, strutturalmente separate. Entrambe le sezioni sono poste sullo stesso piano, su cui è presente anche la sala parto (parto fisiologico ed operatorio). 

La Pediatria

La Pediatria comprende camere di degenza, ciascuna a due letti con bagno in comune tra due stanze, una camera per isolamento dotata di bagno, una stanza attrezzata per medicazione dei pazienti ricoverati e una stanza attrezzata per accessi di Pronto Soccorso. Una camera a due letti è dedicata all’Osservazione Breve. A disposizione dei bambini ricoverati è presente una sala giochi con televisione.

Il pronto soccorso

Il servizio di pronto soccorso pediatrico prevede che i soggetti in età evolutiva (0-15 anni), dopo l’accettazione presso il Pronto Soccorso generale e l’attribuzione del codice di priorità, vengano valutati, in area dedicata, dal pediatra presente in ospedale. E’ attiva l’Osservazione Breve finalizzata al trattamento dei casi che, pur non avendo gravità o complessità tali da richiedere il ricovero, non siano risolvibili o inquadrabili con la semplice visita in Pronto soccorso, anche quando integrata da esami e/o consulenze. Questa modalità assistenziale, di norma ha una durata non inferiore alle 6 ore e non superiore alle 24 ore.

La nursery

La nursery comprende un’ampia stanza per soggiorno neonati con finestra per esposizione ai parenti, due stanze di medicazione, una stanza per isolamento e una stanza per allattamento. E’ attuato il “rooming in” durante le ore diurne. Vengono ricoverati neonati di età gestazionale superiore a 34 settimane e con patologie che non necessitano di terapia intensiva; in questo caso, secondo accordo regionale, i neonati vengono tempestivamente trasferiti con l’attivazione dello STEN (Sistema Trasporto Emergenza Neonatale) presso l’U.O. di TIN (Terapia Intensiva Neonatale) del Policlinico San Matteo di Pavia, provvisto di personale ed attrezzature dedicate o, in mancanza di disponibilità, in altro Reparto di Terapia Intensiva Neonatale lombardo.

L’assistenza neonatale in sala parto viene svolta nella stanza chiamata “Isola Neonatale”, opportunamente attrezzata e adiacente la Sala Parto. E’ presente una Guardia Attiva Pediatrica 24h su 24h; il medico di guardia svolge attività di reparto, consulenza per il pronto soccorso, assistenza neonatologica in sala parto.

Il Superenalotto bacia Garlasco con un 5 da oltre 50mila euro

Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia