Menu
Cerca
Attivata la quarantena

Operatrice sanitaria no vax di una Rsa di Voghera risulta positiva al Covid

Succede alla Pezzani dove quasi la metà dei dipendenti ha deciso di aspettare a vaccinarsi.

Operatrice sanitaria no vax di una Rsa di Voghera risulta positiva al Covid
Cronaca Voghera, 22 Febbraio 2021 ore 11:01

Operatrice sanitaria no vax di una Rsa di Voghera risulta positiva al Covid: per lei scatta la quarantena, come per il compagno che lavora nella stessa struttura.

Operatrice sanitaria no vax positiva al Covid

Sono quasi la metà. Circa 50 tra operatori sanitari e infermieri, che si rifiutano di fare il vaccino anti-Covid opponendosi anche al tampone di controllo. E questo avviene alla Rsa Pezzani di Voghera, un luogo tra quelli più a rischio per la diffusione del virus.

Ora uno di questi dipendenti, una operatrice sanitaria, è risultata positiva al virus. L'infermiera è stata messa in quarantena e con lei anche il suo compagno, in quanto convivente, che lavora all'interno della stessa struttura.

"Non possiamo giocare con la salute delle persone"

Sconfortato il direttore della Rsa, Temistocle Cioffi, che da tempo si batte affinchè tutti i dipendenti eseguano la vaccinazione anti Covid. Ma quasi la metà dei dipendenti si rifiuta di fare il vaccino anti Covid, tra cui proprio la Oss risultata positiva.

"Sono disarmato di fronte ad una situazione così difficile da gestire. La cosa ci preoccupa, non possiamo permetterci di giocare con la salute delle persone".

Nel frattempo sono iniziati i test su tutti i dipendenti e gli ospiti venuti a contatto con l'operatrice. Negli ultimi giorni nella struttura sono stati 54 agli ospiti che hanno ricevuto la dose di vaccino anti Covid, mentre i restanti anziani riceveranno il vaccino in settimana. Cosa che non avverrà invece per i dipendenti sanitari che continuano a rifiutarsi di sottoporsi al vaccino.