Cronaca

Nottata di liti a Dorno: minaccia l'amico con una roncola, denunciato

Un giovane 32enne, si è reso protagonista di due risse nella stessa notte.

Nottata di liti a Dorno: minaccia l'amico con una roncola, denunciato
Cronaca Lomellina, 27 Maggio 2019 ore 11:41

Nottata di liti a Dorno: i carabinieri identificano e denunciano un 32enne del posto protagonista di due risse, una delle quali armato di roncola.

Denunciato 32enne di Dorno

Nel corso della nottata tra il 25 e il 26 maggio 2019, i carabinieri della Stazione di Garlasco hanno denunciato in stato di libertà per i reati di minaccia aggravata e di porto di armi od oggetti atti ad offendere, un 32enne nato a Pavia e residente a Dorno (PV), con precedenti di polizia.

La minaccia con la roncola

A conclusione di un’immediata attività d’indagine, i militari hanno infatti raccolto inconfutabili elementi di reità nei confronti dell’uomo, che, in stato di alterazione psico-fisica dovuta all’assunzione eccessiva di alcolici, a seguito di una lite per futili motivi in corso di accertamento, aveva in precedenza minacciato munito di una “roncola”, un amico 28enne nato a Pavia, anch’egli residente a Dorno e con precedenti di polizia, danneggiandogli nell’occasione la porta d’ingresso e sradicandogli il citofono e la cassetta postale. Nonostante la presenza dei militari il denunciato ha continuato a minacciare la vittima, motivo per cui gli operatori hanno dovuto allontanare le parti per evitare ulteriori conseguenze, dopo aver opportunamente sequestrato il pericoloso attrezzo.

Protagonista anche di un’altra rissa

I militari si sono imbattuti casualmente nel citato evento, mentre si trovavano sul posto, unitamente a personale della Stazione carabinieri di Gropello Cairoli e dell’Aliquota Radiomobile della Compagnia carabinieri di Vigevano, intervenuti per accertare una diversa precedente lite avvenuta di fronte ad un noto bar del posto, tra un pregiudicato 49enne milanese residente a Dorno con altri tre uomini, tutti pregiudicati, due residenti del posto e uno a Vigevano, uno dei quali si è poi scoperto essere quello sopra denunciato. La lite anche in questo caso era sfociata per futili motivi riconducibili ad un rifiuto dato dal milanese alla richiesta dei tre di un pagamento di una birra offerta in loro favore. In questo evento è stato anche danneggiato un tavolino del locale pubblico.

LEGGI ANCHE: Omicidio-suicidio a Borgarello, strangola la colf poi si spara

TORNA ALLA HOME PER TUTTE LE ALTRE NOTIZIE