Non si ferma all’alt e tenta di investire un carabiniere

Il militare è riuscito ad evitare l’impatto solo grazie alla sua prontezza di riflessi.

Non si ferma all’alt e tenta di investire un carabiniere
Voghera, 27 Novembre 2019 ore 14:05

Non si ferma all’alt e tenta di investire un carabiniere: dopo un inseguimento, arrestato dai Carabinieri un magrebino 28enne, residente a Voghera.

Non si ferma all’alt e tenta di investire un carabiniere

La notte appena trascorsa, a Rivanazzano (PV), nel corso di servizi finalizzati alla prevenzione di reati in genere, con particolare riguardo a quelli contro il patrimonio i Carabinieri dell’Aliquota Radiomobile della Compagnia di Voghera, durante un posto di controllo hanno intimato l’Alt ad una autovettura sospetta: una Volkswagen Golf, condotta da un giovane.

Il conducente, alla vista dei Carabinieri, non ha ottemperato all’ordine di fermarsi e ha tentato di investire un militare che è riuscito ad evitare l’impatto solo grazie alla sua prontezza di riflessi. Ne è scaturito quindi un inseguimento nel corso del quale l’automobilista ha gettato dal finestrino un involucro.

Il tentativo di fuga

I Carabinieri postisi all’inseguimento del veicolo, hanno raggiunto il fuggitivo a Codevilla, dove il conducente ha abbandonato il mezzo per tentate di fuggire nelle campagne circostanti la strada provinciale. Raggiunto dai Carabinieri, vistosi braccato, l’uomo ha impugnato un coltello a serramanico che ha brandito contro i militari, minacciandoli.

Bloccato e arrestato

Nonostante ciò, i Carabinieri sono riusciti, dopo una colluttazione, a disarmare e trarre in arresto il giovane, per resistenza, violenza e minaccia a pubblico ufficiale, identificato in E.T., un cittadino marocchino 28enne, residente a Voghera, con precedenti di polizia per reati contro il patrimonio.

Nel corso della perquisizione sull’autovettura del giovane, i militari hanno rinvenuto e sequestrato una mazza da baseball, una spranga di ferro e circa gr. 2 di cocaina.

I Carabinieri hanno proceduto inoltre a contestare anche la guida in stato di ebbrezza. Nella giornata odierna verrà tradotto presso il Tribunale di Pavia dove tramite Rito Direttissimo dovrà rispondere di resistenza, violenza e lesioni a Pubblico Ufficiale, possesso di oggetti atti ad offendere, rifiuto di sottoporsi ad accertamenti ematici e tossicologici. Sono tuttora in atto le ricerche per recuperare l’involucro che l’uomo aveva gettato dal veicolo.

TORNA ALLA HOME PER TUTTE LE ALTRE NOTIZIE

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia