Neonato morto in sala parto a Voghera: la procura chiede due rinvii a giudizio

"Necessario accertare le cause della tragedia".

Neonato morto in sala parto a Voghera: la procura chiede due rinvii a giudizio
Voghera, 07 Gennaio 2020 ore 16:21

Neonato morto in sala parto a Voghera: la procura chiede due rinvii a giudizio. Codacons: “E’ necessario accertare le cause della tragedia e verificare se sussistano ipotesi di responsabilità professionale. In questo caso, in sede civile, dovranno essere quantificati i danni da risarcire ai genitori”.

Feto nato morto a Voghera

Secondo la Procura ci sarebbero responsabilità nel decesso del piccolo Nicolas, nato morto a giugno del 2018 nella sala parto dell’Ospedale di Voghera. Pochi giorni fa si è svolta l’udienza preliminare in cui il giudice dovrà valutare se arrivare ad un proscioglimento oppure pronunciare il rinvio a giudizio nei confronti del medico ginecologo e dell’ostetrica presenti al momento del parto. L’accusa nei loro confronti è di omicidio colposo. Si ipotizzano in sostanza delle responsabilità nella morte del piccolo, nello specifico una sottovalutazione della sofferenza fetale che si era manifestata circa un’ora prima della tragedia.

LEGGI ANCHE>> Neonato morto in sala parto, indagate ginecologa e due ostetriche

Tragedia evitabile?

Codacons: “Si poteva evitare la tragedia se i medici fossero intervenuti prima e tempestivamente? E’ questo il quesito cui il processo dovrà eventualmente dare risposta. Si tratta di un fatto gravissimo, è indispensabile che la magistratura faccia luce su un caso così tragico, solo all’esito, in caso di acclarate responsabilità, si dovrà discutere dell’entità del risarcimento da destinare agli sfortunati genitori. Lo Sportello Malasanità del Codacons è attivo per fornire consulenza giudiziale e stragiudiziale in materia di responsabilità sanitaria, i nostri esperti forniranno un’analisi del caso sottoposto e valuteranno la sussistenza degli estremi per un’azione giudiziale. Per info codacons.pavia@gmail.com oppure contattare il recapito telefonico 347.9619322”.

TORNA ALLA HOME PER TUTTE LE ALTRE NOTIZIE

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia