Muore dopo essere stato visitato e dimesso dal Pronto soccorso del San Matteo

Protagonista della vicenda un uomo di 78 anni, arrivato al Policlinico con forti dolori all'addome.

Muore dopo essere stato visitato e dimesso dal Pronto soccorso del San Matteo
Pavia, 27 Febbraio 2019 ore 15:26

Muore dopo essere stato visitato e dimesso dal Pronto soccorso del San Matteo: l’uomo, 78 anni, arrivò al Policlinico con forti dolori all’addome.

Muore dopo essere stato visitato e dimesso dal San Matteo

Un uomo di 78 anni è deceduto dopo essere stato visitato e dimesso dal Pronto Soccorso del San Matteo. La vicenda inizia domenica 3 febbraio 2019 quando l’uomo, a tavola con i familiari, inizia ad avvertire forti dolori all’addome fino a perdere conoscenza. Il figlio, chiama il 118 e sul posto viene mandata un’ambulanza che trasporta il 78enne al Policlinico.

La notte in osservazione

L’uomo, dopo l’accettazione, viene portato in sala visita mentre il figlio viene invitato ad aspettare all’esterno. Dopo un’attesa di circa 5 ore, il figlio chiede informazioni del padre e una volta accompagnato da lui lo trova in attesa su una lettiga che lamentava ancora forti dolori. Un medico, dopo aver rassicurato il figlio sulle condizioni del padre, lo invita ad andare a casa, dicendo che lo avrebbero tenuto lì per tutta la notte in osservazione.

Le dimissioni

La mattina dopo, il figlio si reca nuovamente al pronto soccorso e nota che il padre è ancora sdraiato sulla stessa lettiga del giorno prima. Il 78enne, racconta al figlio che nella notte ha avuto ancora una crisi con dolori fortissimi, che gli è stata effettuato un nuovo prelievo del sangue e che gli hanno somministrato un antidolorifico. I medici non sembrano preoccupati della situazione, e ipotizzano anche che i dolori lamentati dall’uomo possano essere causati dalla notte passata sulla lettiga non propriamente comoda. Viene quindi preparata la lettera di dimissioni con una prognosi di 5 giorni.

La crisi e il decesso

Ma una volta varcata la soglia del pronto soccorso per tornare a casa, il pensionato ricomincia ad avvertire dolori fortissimi fino a perdere conoscenza. I medici si precipitano, lo riportano all’interno del pronto soccorso e tentano il tutto per tutto per rianimarlo. Inutilmente. Per lui purtroppo non ce più nulla da fare e il suo cuore cessa di battere. Sul corpo dell’anziano è stata disposta l’autopsia. Ora sarà la Procura della Repubblica di Pavia a cercare di far luce sull’accaduto, i parenti infatti hanno deciso di sporgere denuncia contro l’ospedale.

LEGGI ANCHE: Maltrattamenti verso la moglie, la donna minacciata anche di morte

TORNA ALLA HOME PER TUTTE LE ALTRE NOTIZIE

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia