Menu
Cerca
40 anni di servizio

Maurizio Rossi va in pensione. Dipendente record della CRI Mede: mai un giorno di malattia

Nei giorni scorsi lo storico dipendente del comitato lomellino ha timbrato l’ultima volta il cartellino.

Maurizio Rossi va in pensione. Dipendente record della CRI Mede: mai un giorno di malattia
Cronaca Lomellina, 07 Aprile 2021 ore 17:58

Croce Rossa Mede, Maurizio Rossi va in pensione. Dipendente record: ma un giorno di malattia.

Maurizio Rossi va in pensione

Dopo quarant’anni di attivo lavoro al servizio della Croce Rossa di Mede, Maurizio Rossi va in pensione. Nei giorni scorsi lo storico dipendente del comitato lomellino ha timbrato l’ultima volta il cartellino da dipendente della Cri tra gli applausi dei volontari e dei dirigenti che hanno voluto ricordare il suo attivo impegno a favore dei più deboli e dei malati.

Mai un giorno di malattia

Era in servizio, come dipendente, dal 1982 ed in questi anni non ha mai fatto un giorno di malattia. Una presenza da “record”, la sua, che è stata sottolineata dai vertici della Cri come modello di dedizione e di impegno, ma anche come esempio per le nuove generazioni che si avvicinano alle realtà di primo soccorso. Allo stesso tempo, alla Cri ha donato il suo impegno extra lavorativo in quanto nel comitato cittadino di Mede svolgeva anche il ruolo di volontario. Rossi, al volante delle ambulanze, ha percorso migliaia di chilometri trasportando pazienti in gran parte degli ospedali del nord Italia.

“A Maurizio va il nostro più grande ringraziamento per i tanti anni di impegno al servizio della Cri di Mede e del territorio – spiega il commissario, Alberto Piacentini – Nei giorno scorsi lo abbiamo abbracciato virtualmente sottolineando quando siano indispensabili figure come Rossi per le nostre associazioni. Sono persone sempre in prima linea, sempre a disposizione delle emergenze e dei malati. Sono un esempio di impegno sociale e di come ci si dovrebbe adoperare quotidianamente nel mondo del lavoro in generale. Non ci resta che augurargli una buona e meritata pensione”.

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Idee & Consigli