Broni

Litiga con i genitori, si chiude in bagno e minaccia di lanciarsi dal secondo piano

Il giovane, 19 anni, ha desistito dal suo intento grazie all'arrivo dei Carabinieri.

Litiga con i genitori, si chiude in bagno e minaccia di lanciarsi dal secondo piano
Oltrepò, 27 Agosto 2020 ore 12:09

Litiga con i genitori, si chiude in bagno e minaccia di lanciarsi dalla finestra del secondo piano: salvato dai Carabinieri. E’ successo a Broni nel pomeriggio di domenica 23 agosto 2020.

Minaccia di lanciarsi dal secondo piano

Ha minacciato di farla finita lanciandosi dalla finestra del bagno posta al secondo piano di un appartamento alla periferia di Broni. Protagonista della vicenda, avvenuta nel pomeriggio di domenica, un giovane di 19 anni.

Si chiude in bagno

Il tutto inizia intorno alle 16. Il ragazzo ha una discussione con i genitori. Sembra che volesse dei soldi. Al loro rifiuto si è chiuso in bagno minacciando di lanciarsi nel vuoto.

Arrivano i Carabinieri

I genitori preoccupati hanno allertato i Carabinieri che giunti sul posto hanno avviato un dialogo con il giovane fino a convincerlo a desistere dal suo intento. Successivamente il 19enne è stato accompagnato dal 118 in ospedale per una visita di controllo.

TORNA ALLA HOME

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia