Lite tra inquiline per un portone aperto, disabile accoltellata

Portata al Pronto soccorso è stata giudicata guaribile in venti giorni.

Lite tra inquiline per un portone aperto, disabile accoltellata
Pavia, 30 Maggio 2019 ore 12:02

Lite tra inquiline per un portone aperto finisce con un accoltellamento ad una disabile in carrozzina. E’ successo domenica a Pavia, in un’abitazione a Porta Calcinara.

Lite tra inquiline per un portone aperto

Si sono vissuti momenti concitati domenica pomeriggio in un cortile di un’abitazione a Porta Calcinara. Un banale litigio tra inquiline, per un portone lasciato aperto, che avrebbe potuto avere anche risvolti drammatici.

Domenica pomeriggio nel cortile si trovava un’inquilina 49enne, una donna disabile costretta su una carrozzina. Quest’ultima notando che un’altra inquilina dello stabile aveva lasciato il portone aperto glielo ha fatto presente. L’inquilina con fare stizzito ha chiuso la porta tirandogli un calcio.

L’aggressione

Poi si è rivolta alla disabile aggredendola verbalmente ma anche spintonandola e colpendola in volto. Ma non si è limitata a questo. Senza alcun motivo ha estratto un coltello da cucina che teneva nella tasca dei pantaloni e ha colpito la disabile alla spalla e al torace. Poi è rientrata in casa come se niente fosse successo.

Il trasporto in ospedale

La disabile è stata soccorsa dal marito e da altri inquilini. Sul posto si è portata un’ambulanza che ha trasferito la 49enne al pronto soccorso del San Matteo. Qui è stata medicata e giudicata guaribile in venti giorni. Sul luogo dell’aggressione sono giunti anche gli agenti della Volante che hanno identificato l’accoltellatrice: si tratterebbe di una dipendente del San Matteo.

LEGGI ANCHE: Lite per il cane, pensionata presa a ombrellate in testa

TORNA ALLA HOME PER TUTTE LE ALTRE NOTIZIE

Video più visti
Foto più viste
Top news regionali
Il mondo che vorrei
Amici della neve