Cronaca
In segno di protesta

L'étoile Jacopo Tissi lascia il Bolshoi di Mosca: “Nessuna guerra è giustificata”

Originario di Landriano, era stato nominato primo ballerino dello storico teatro russo lo scorso mese di dicembre.

L'étoile Jacopo Tissi lascia il Bolshoi di Mosca: “Nessuna guerra è giustificata”
Cronaca Pavese, 09 Marzo 2022 ore 09:37

Guerra in Ucraina: Jacopo Tissi, di Landriano, lascia il Bolshoi di Mosca. “Nessuna guerra è giustificata”, scrive su Instagram.

Jacopo Tissi lascia il Bolshoi di Mosca

Nato a Landriano, 27 anni fa, e diplomato all'Accademia della Scala, Jacopo Tissi era stato nominato primo ballerino del Bolshoi di Mosca lo scorso mese di dicembre. Ora dopo lo scoppio del conflitto in Ucraina, l'ètoile decide di lasciare lo storico teatro russo.

"È difficile trovare le parole in questi giorni,
tutti i momenti che ho vissuto fino ad ora e i tanti pensieri che mi girano per la testa.
Sono scioccato da questa situazione che ci ha colpito da un giorno all'altro e, onestamente, per il momento, mi ritrovo impossibilitato a continuare la mia carriera a Mosca", scrive su Instagram.

"Non riesco a descrivere quanto sia stato triste per me lasciare i miei insegnanti, i miei colleghi e amici; persone speciali che mi hanno fatto crescere come artista e come persona a cui sono e sarò sempre grato.
Come essere umano provo empatia verso tutte le persone e le loro famiglie che stanno soffrendo.
Nessuna guerra può essere giustificata. Mai.
e io sarò sempre contro ogni tipo di violenza.
Non possiamo lasciare che l'odio si diffonda, anzi, il nostro mondo dovrebbe essere pieno di armonia, pace, comprensione e rispetto.
Spero davvero e prego che tutte le guerre e sofferenze cessino al più presto". conclude.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Jacopo Tissi 🇮🇹 (@jacopotissi)

Chi è Jacopo Tissi

Nato 27 anni fa a Landriano, Jacopo Tissi, si è diplomato all’Accademia della Scala nel 2014. Subito entra nel corpo di ballo della Staatsoper di Vienna. Nella stagione 2015-16 passa al corpo di ballo della Scala all’epoca diretto da Makhar Vaziev, che dopo essere diventato guida del balletto del Bolshoi lo chiama a Mosca nel 2017.

Da lì la sua carriera è stata rapida: prima solista e poi invitato nei maggiori teatri del mondo. E nello scorso mese di dicembre diventa primo ballerino del Bolshoi.

(Foto: profilo Instagram Jacopo Tissi)

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter