La neurologia pediatrica al San Matteo

Appuntamento il 21 e 22 settembre con una due giorni scientifica dedicata alle malattie neurologiche in età pediatrica.

La neurologia pediatrica al San Matteo
Pavia, 19 Settembre 2018 ore 17:29

Neurologia pediatrica al San Matteo: il 21 e 22 settembre due giorni dedicati alle malattie neurologiche in età pediatrica.

Neurologia Pediatrica al San Matteo

Una due giorni scientifica decisamente importante al San Matteo, dedicata alle malattie neurologiche in età pediatrica: l’appuntamento è il prossimo 21 e 22 settembre, presso l’Aula Burgio della Clinica Pediatrica.
Nel corso dell’evento verranno trattati temi riguardanti, in particolare, le malattie neuro metaboliche, l’epilessia e il ruolo della genetica nella diagnosi e cura della patologia in età pediatrica, Al centro dell’attenzione degli specialisti invitati, anche il bambino e l’adolescente con deficit dei nervi cranici, con vertigini, che presentano ritardo cognitivo, con disturbo acuto della coscienza e della vigilanza e in urgenza con sospetta diagnosi di stroke.

Gli accessi presso la struttura di emergenza

L’incontro è il congresso lombardo della Società Italiana di Neurologia Pediatrica, di cui è dirigente anche Salvatore Savasta, responsabile al Policlinico dell’Ambulatorio dedicato a questa disciplina.

“Le patologie neurologiche in età pediatrica – spiega lo specialista del San Matteo – sono in continua evoluzione, sia per il numero che per tipologia di malattie e rappresentano un aspetto rilevante degli accessi in PS pediatrico”.

Savasta richiama, in proposito, uno studio di qualche tempo fa, relativo al biennio 2011-2013 che ha consentito di accertare quasi 30.000 accessi presso la struttura di emergenza e urgenza della Clinica Pediatrica, di cui circa 1.000 per sintomatologia neurologica: di questi, il 35% presentava manifestazioni epilettiche, il 33% alterazioni del tono e della forza muscolare, il 12% cefalea, emicrania o nevralgia. In gran parte maschi e compresi nella fascia d’età prescolare. Sul totale degli accessi in PS pediatrico per sintomi neurologici, lo studio ha rilevato che il 31% dei piccoli pazienti è stato ricoverato.

I dati dello scorso anno

Vale la pena ricordare anche qualche dato di attività registrata lo scorso anno presso l’Ambulatorio diretto da Salvatore Savasta: 600 visite, oltre 1.000 elettroencefalogrammi; 475 prelievi venosi e infusioni di farmaci. Un centinaio i pazienti trattati nel 2017 provenienti da fuori regione.

TORNA ALLA HOME PER TUTTE LE ALTRE NOTIZIE

Seguici sui nostri canali