Cronaca
E' bufera

La chat tra la sindaca di Voghera e gli assessori: “Ma il marocchino che chiedeva l’elemosina è annegato?”

Lo scambio di battute corredato da faccine che ridono, risale a prima della morte di Youns El Boussettaoui, ucciso in piazza da un colpo di pistola dell’allora assessore leghista alla sicurezza, Massimo Adriatici.

La chat tra la sindaca di Voghera e gli assessori: “Ma il marocchino che chiedeva l’elemosina è annegato?”
Cronaca Voghera, 29 Settembre 2021 ore 14:29

E' bufera sulla sindaca di Voghera dopo che una talpa ha rese note le chat su Whatsapp tra Paola Garlaschelli e gli assessori.

La chat tra la sindaca di Voghera e gli assessori

Le conversazioni delle chat della giunta, pubblicate sui social, hanno riacceso la polemica nei confronti dell’amministrazione locale di Voghera, dopo la tempesta che si era scatenata alla morte, lo scorso 20 luglio, di Youns El Boussettaoui ucciso da un colpo di pistola sparato dall'allora assessore alla sicurezza Massimo Adriatici.

"Ma in tutto ciò il marocchino che chiedeva l’elemosina è affogato?" e poi una serie di faccine che ridono. È una delle frasi incriminate scritta dalla sindaca di Voghera, Paola Garlaschelli, seguita dalle risposte della vice-sindaca Simona Virgilio e dell’assessore all’Urbanistica e Patrimonio, William Tura.

I dialoghi via chat whatsapp pubblicati si riferiscono allo scorso 12 marzo e l’argomento è sempre quello dei migranti. L’assessore Giancarlo Gabba, scrive: “Purtroppo ormai non bastano più i nostri vigili! Ci vuole ben altro!“ Affermazione accompagnata poi dall'emoticon di una bomba.

L'assessore Gabba, era già finito al centro di attacchi per una sua frase in una conversazione del 26 giugno sempre in chat: “Finchè non si comincerà a sparare, sarà sempre peggio!” Allora la sindaca Garlaschelli aveva definito deplorevoli i suoi commenti ma l'assessore aveva mantenuto il suo posto in Giunta.

Togliere Voghera dall'imbarazzo

Giunta di cui l'opposizione ora chiede a gran voce le dimissioni. Primo fra tutti Simone Verni, consigliere regionale del Movimento 5Stelle:

"Dalla chat della vergona della Giunta di Voghera emergono frasi ogni giorno più inquietanti. Come conclamato dalla vicenda Morisi, la Lega è sempre più il partito dell’ipocrisia. È opportuno che la Sindaca, ora coinvolta in prima persona, metta fine a questo stillicidio che quotidianamente porta vergogna sull’intera città. Le dimissioni di questa Giunta non possono più essere considerate un’opzione, ma l’unica soluzione possibile per liberare Voghera dall’imbarazzo".