Menu
Cerca
"Grossista" della droga

Insospettabile e incensurato ma con 22 chili tra marijuana e hashish: arrestato 24enne

La sostanza stupefacente, immessa sul mercato avrebbe fruttato oltre 200.000 euro.

Insospettabile e incensurato ma con 22 chili tra marijuana e hashish: arrestato 24enne
Cronaca Pavia, 28 Aprile 2021 ore 06:59

Insospettabile e incensurato ma con 22 chili di droga: arrestato 24enne a Pavia. Lo stupefacente immesso sul mercato avrebbe fruttato oltre 200mila euro.

Arrestato 24enne

Nella serata di lunedì 26 aprile 2021, nell’ambito di mirata attività di prevenzione e contrasto del fenomeno dello spaccio di sostanze stupefacenti, personale della Squadra Mobile della Questura di Pavia, ha tratto in arresto un cittadino italiano incensurato di 24 anni, colto nella flagranza del reato di detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente.

Il 24enne, considerato dagli investigatori il “grossista” della droga per lo spaccio in città, è stato trovato in possesso di oltre 20 chili tra marijuana e hashish.

Il controllo

Dopo una scrupolosa attività di indagine e pedinamento è stata effettuata una perquisizione sia personale che all’interno del veicolo del ragazzo, fermato in auto nella serata di lunedì mentre faceva rientro a casa.  All’interno del bagagliaio, è stata rinvenuta una grossa scatola contenente 10 buste termosaldate contenenti oltre 10 chili di sostanza stupefacente del tipo marijuana.

La perquisizione domiciliare

Il controllo è stato quindi esteso al domicilio del giovane, situato a Pavia, e presso la sua residenza che si trova in un comune della provincia di Pavia.

Anche questa attività ha dato esito positivo in quanto sono state rinvenute altre 5 buste termosaldate contenenti complessivamente circa 500 g. di marijuana , 97 panetti di sostanza stupefacente del tipo hashish per un totale di oltre 11 chili ed inoltre due bilancini elettronici di precisione, un macchinario per termosaldare e un rotolo di cellophane idoneo per il sottovuoto.

Valore di oltre 200mila euro

La sostanza stupefacente, che immessa nel mercato avrebbe fruttato oltre 200.000 euro, è stata sequestrata e l’uomo veniva associato presso la Casa Circondariale di Pavia a disposizione dell’Autorità Giudiziaria.

Sono in corso ulteriori indagini al fine di individuare eventuali complici.