Posticipato l'open day

Iniziati i lavori al lotto 2 della discarica di cemento amianto di Ferrera Erbognone

Via libera dalla Regione Lombardia alla variante non sostanziale per costruire e coltivare in modo simultaneo.

Iniziati i lavori al lotto 2 della discarica di cemento amianto di Ferrera Erbognone
Lomellina, 05 Ottobre 2020 ore 13:54

Iniziati i lavori al lotto 2 della discarica di cemento amianto di Ferrera Erbognone. Via libera dalla Regione Lombardia alla variante non sostanziale per costruire e coltivare in modo simultaneo. Continuano anche i controlli e verifiche all’impianto.

Iniziati i lavori al lotto 2 della discarica di cemento amianto di Ferrera Erbognone

Sono partiti i lavori di costruzione del lotto 2 alla discarica Acta di cemento amianto di Ferrera Erbognone. Nel periodo estivo è arrivato l’ok di Regione Lombardia alla variante non sostanziale richiesta dall’azienda Acta che consente la simultaneità delle opere di costruzione e la coltivazione dei lotti.

“Attualmente – spiega Francesco Minghetti, amministratore delegato di Acta – è in corso la coltivazione del settore 3 del lotto 1, e nel mentre la costruzione del lotto 2 e scavo del lotto 3. La variante approvata ci consente quindi di procedere con i lavori e al tempo stesso di ultimare il riempimento del primo lotto. Ad oggi sono stati ritirati 50mila tonnellate di lastre di cemento amianto, il lotto 2 ha una potenzialità di ritiro pari a circa 90mila tonnellate”.

I lavori di costruzione della seconda porzione di discarica sono iniziati alla fine del mese di luglio e continueranno sicuramente fino a fine anno. “Come da cronoprogramma è stata ultimata la livellazione del fondo e a breve si partirà con la posa dell’argilla. – spiega l’amministratore Minghetti – I primi pacchi con le lastre arriveranno probabilmente con il nuovo anno, a gennaio/febbraio”.

Continuano anche i controlli

Continuano anche i controlli e verifiche all’impianto. “Gli enti controllori – spiega Minghetti – sono in costante rapporto con la nostra azienda. Arpa Lombardia ha provveduto recentemente ad un ulteriore sopralluogo di verifica facente parte dell’iter autorizzativo in merito alla realizzazione del lotto 2. Inoltre continuiamo i rapporti di contatto con i Comuni limitrofi non solo per informare gli amministratori delle fasi di crescita dell’impianto, ma anche per definire nel dettaglio le varie opportunità di compensazione ambientale che sono previste dall’autorizzazione iniziale”.

Posticipato l’open day

A causa dell’emergenza sanitaria Covid 19 l’open day fissato nel periodo autunnale è stato prorogato. “Per ottemperare alle disposizioni in materia sanitaria – spiega Minghetti – abbiamo optato per un breve rinvio dell’open day che organizzeremo nei primi mesi del 2021. Una scelta obbligata, come lo è anche la decisione annuale di organizzare un evento che apre le porte della discarica alla popolazione per rimarcare, ancora una volta, la bontà dell’operazione che non ha nessun impatto sulla salute dei cittadini”.

TORNA ALLA HOME

Top news
Turismo 2020
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia