In preda all’ira sequestra i genitori e li minaccia con due coltelli

La donna è stata disarmata dai Carabinieri: in camera sua trovata una vera e propria collezione di coltelli.

In preda all’ira sequestra i genitori e li minaccia con due coltelli
Lomellina, 05 Marzo 2019 ore 14:10

Sequestra i genitori dopo un litigio furibondo e li minaccia con due coltelli. La donna è stata disarmata dai carabinieri.

Sequestra e minaccia i genitori dopo un litigio

Alle ore 19.30 di ieri sera 4 marzo 2019, è giunta una chiamata alla Stazione Carabinieri di Sartirana che allertava i militari di una situazione di emergenza che si stava sviluppando a Valle Lomellina. In un’abitazione del posto infatti, una donna, dopo aver litigato coi propri genitori conviventi, presa da uno scatto d’ira si era barricata nella sua stanza, armata di due coltelli, manifestando l’intenzione di fare del male ai suoi genitori nonché propositi autolesionistici.

I rapporti tra la donna ed i suoi genitori si erano negli ultimi anni incrinati, soprattutto da quando la stessa aveva iniziato ad avere problemi di salute, a causa dei quali aveva cominciato ad assumere numerosi farmaci con conseguente insorgere di uno stato di disagio.

L’intervento dei Carabinieri

Il Comandante della Stazione, dopo aver allertato immediatamente il 118, si è precipitato presso l’abitazione, unitamente ad altri due carabinieri. Qui ad attenderli c’erano già i soccorritori della Croce Rossa che, temendo per la loro incolumità, erano rimasti in attesa dell’arrivo delle Forze dell’Ordine.

I militari, compresa l’urgenza e la criticità della situazione, hanno deciso di intervenire e sono entrati nell’abitazione. Giunti nella stanza dove si trovava la donna, hanno intrapreso con la stessa un dialogo, riuscendo temporaneamente a calmarla. In quel frangente, il Comandante della Stazione, coordinandosi con gli altri due carabinieri, ha approfittato di un attimo di distrazione della stessa, ed è riuscito a sfilarle i due coltelli che teneva in mano e con i quali aveva intenzione di porre in essere atti autolesionistici.

Ritrovati numerosi coltelli

Una volta messa in sicurezza l’area, sono quindi potuti intervenire i soccorritori che hanno medicato la donna dalle numerose ferite al volto e al braccio che la donna si era precedentemente inflitte. E’ stato richiesto anche l’intervento di un medico che ha somministrato alla stessa dei farmaci tranquillanti.

Nel corso del sopralluogo che ne è seguito i militari hanno rinvenuto nella stanza della donna numerosi coltelli che lei stessa ha dichiarato di possedere essendo un’appassionata ed una collezionista. Tutti quanti sono ritirati e depositati in un luogo sicuro per sicurezza.

LEGGI ANCHE: Muore schiacciato dalla propria auto, aveva 29 anni

TORNA ALLA HOME PER TUTTE LE ALTRE NOTIZIE

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia