In preda ai fumi dell’alcol sequestra la compagna e la aggredisce armato di coltello

La donna ha riportato ferite guaribili in sette giorni. Lui è stato arrestato per sequestro di persona e lesioni personali.

In preda ai fumi dell’alcol sequestra la compagna e la aggredisce armato di coltello
Pavia, 21 Gennaio 2020 ore 07:44

Arrestato cittadino sudamericano per sequestro di persona e lesioni personali.

La richiesta di aiuto

Nella notte tra domenica 19 e lunedì 20 gennaio 2020, la Sala Operativa della Questura di Pavia ha ricevuto una chiamata di emergenza da una signora che chiedeva disperatamente aiuto. Nel tentativo di farsi dare il maggior numero possibile di indicazioni per raggiungere tempestivamente l’appartamento, l’operatore ha visto la comunicazione interrompersi bruscamente.

Senza perdersi d’animo, dopo tempestivi accertamenti, l’Agente è riuscito ugualmente a rintracciare l’indirizzo della donna e immediatamente è stata inviata sul posto una Volante.

Porta bloccata da scrivania e bicicletta

I poliziotti hanno individuato l’appartamento seguendo le urla di aiuto di una donna e si sono precipitati alla porta d’ingresso. Quindi, con notevole difficoltà, l’hanno forzata nonostante un blocco dall’interno dovuto al posizionamento di alcuni arredi e oggetti di grossa mole tra i quali anche una scrivania e una bicicletta.

L’irruzione

Grazie all’intervento di un secondo equipaggio, è stata effettuata un’irruzione nella casa dove i poliziotti hanno potuto notare che era tutto sottosopra: gli arredi completamente a soqquadro, i vetri delle finestre in frantumi e gli utensili della cucina sparsi sul pavimento.

Bloccato l’aggressore

Sul posto, nascosto dietro una porta, hanno notato ed immediatamente bloccato un cittadino dominicano che si presentava a torso nudo e in evidente stato di alterazione derivante dall’abuso di alcolici. L’uomo, in possesso di un coltello a serramanico lungo 19 centimetri nascosto nella tasca dei pantaloni, è stato prontamente disarmato.

Soccorsa la donna

Nel medesimo frangente gli agenti hanno prestato soccorso alla donna che aveva richiesto aiuto al numero di emergenza la quale, in preda alla disperazione, presentava ferite da arma da taglio e tumefazioni al volto e sulle braccia. 

Picchiata e minacciata

La stessa ha riferito di aver trascorso la serata con il proprio compagno e altri connazionali in un bar cittadino. Una volta fatto rientro a casa, a causa dell’eccessivo consumo di alcolici, l’uomo avrebbe improvvisamente perso il lume della ragione bloccando la porta per impedirle di fuggire e poi avrebbe iniziato a picchiarla e minacciarla, anche con l’uso del coltello, per poi cingerle le mani al collo nel tentativo di strangolarla.

La donna, approfittando di un atto di distrazione del compagno, è riuscita fortunatamente ad afferrare il telefono cellulare e a comporre il numero di emergenza per chiedere aiuto. Tale gesto, unitamente al tempestivo intervento degli operatori, è risultato determinante per evitare un epilogo drammatico.

Sette giorni di prognosi

Una volta accortosi che la donna stava utilizzando il cellulare per chiedere aiuto, l’uomo le ha strappato l’apparecchio dalle mani distruggendolo e continuando a minacciarla e picchiarla. A seguito delle violenze subite, la donna ha riportato ferite giudicate guaribili in 7 giorni.

Arrestato

Il cittadino dominicano, C.A.J.E., 48enne con numerosi precedenti penali e di polizia per reati contro la persona, è stato arrestato per sequestro di persona e lesioni personali e messo a disposizione dell’Autorità Giudiziaria.

Nel processo per direttissima il Pubblico Ministero della Procura titolare delle indagini ha richiesto e ottenuto la convalida dell’arresto e la custodia cautelare in carcere dell’uomo.

RESTA AGGIORNATO SU TUTTE LE NOSTRE NOTIZIE!

Iscriviti al nostro gruppo Facebook Pavia e Provincia Eventi & News

E segui la nostra pagina Facebook ufficiale Giornale di Pavia (clicca “Mi piace” o “Segui” e imposta le notifiche in modo da non perderti più nemmeno una notizia)

TORNA ALLA HOME PER TUTTE LE ALTRE NOTIZIE

Dai una mano a
Da settimane, i giornalisti del tuo quotidiano online lavorano, senza sosta e con grande difficoltà, per garantirti un'informazione precisa e puntuale dal tuo territorio, sull’emergenza Coronavirus. Tutto questo avviene gratuitamente.
Adesso, abbiamo bisogno del tuo sostegno. Con un piccolo contributo volontario, puoi aiutare le redazioni impegnate a fornirti un'informazione di qualità. Grazie.

Scegli il tuo contributo:
Top news regionali
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
ANCI Lombardia