Lettera anonima

Il sindaco di Robbio minacciato: "Togli sto c...o di Green Pass o ne pagherai le conseguenze"

Roberto Francese ha annunciato che si rivolgerà ai Carabinieri per segnalare l'accaduto.

Il sindaco di Robbio minacciato: "Togli sto c...o di Green Pass o ne pagherai le conseguenze"
Cronaca Lomellina, 07 Settembre 2021 ore 08:35

Il sindaco di Robbio, Roberto Francese, minacciato dai No Green Pass.

LEGGI ANCHE: Da Milano a Robbio per fare il tampone: la fuga (sfidando i divieti) del direttore di Focus

Sindaco di Robbio minacciato

Una lettera anonima, scritta a macchina, recapitata a casa del sindaco di Robbio, Roberto Francese. Nel mirino ci sono i Green Pass ma anche, i tamponi e i test per rilevare il Covid. Francese fu, infatti. il primo sindaco che nelle fasi iniziali della pandemia sottopose i suoi concittadini al test rapido per il coronavirus.

"Sindaco è l'ultima volta che te lo diciamo,
hai rotto i c....i con il grin pass
il covid non esiste
ci tratti come cavie da laboratorio

Avevi già rotto il c...o coi tamponi e i test
devi piantarla lì.

Togli sto c...o di green pass che hai messo tu a Robbio o ne pagherai le conseguenze.

Sei l'unico che rompe le p...e con ste cose
tu e quel venduto di Bassetti farete la stessa fine
visto che andate così d’accordo".

LEGGI ANCHE: L'infettivologo Bassetti inseguito e minacciato da un No-vax: "Situazione insostenibile"

"Segnalerò ai Carabinieri"

Questo il contenuto della missiva che il primo cittadino di Robbio ha pubblicato sul suo profilo Facebook, annunciando che si rivolgerà ai Carabinieri per denunciare l'accaduto:

Ennesima lettera anonima contro di me.
Domani ovviamente andrò a segnalare il tutto ai carabinieri.
Di solito non le pubblico ma questa fa veramente ridere.
Il green pass ovviamente ha regole nazionali stabilite dal governo e io non ho alcun potere se non quello di sottostare alle leggi.
In ogni caso trovo veramente codardo il comportamento di questo o questi "corvi" che non hanno neanche il coraggio di guardarmi in faccia.
Io sono sempre a disposizione di tutti, soprattutto di chi non la pensa come me.