Il giudice respinge il ricorso della mamma licenziata da Ikea

Respinto il ricorso di Marica Ricutti, l’ex lavoratrice di Ikea che riteneva discriminatorio il licenziamento da parte del colosso svedese.

Il giudice respinge il ricorso della mamma licenziata da Ikea
Pavia, 04 Aprile 2018 ore 09:27

Il giudice respinge il ricorso della mamma licenziata da Ikea.

Il giudice respinge il ricorso della mamma licenziata da Ikea

Niente da fare: respinto il ricorso di Marica Ricutti, l’ex lavoratrice di Ikea che riteneva discriminatorio il licenziamento da parte del colosso svedese che l’aveva lasciata a casa lo scorso novembre perché non rispettava i turni di lavoro.

La vicenda in sintesi

La lavoratrice, 39 anni single con due figli, si era giustificata dicendo che non poteva, con i nuovi orari, accompagnare il figlio disabile alle terapie e, per questo, aveva fatto ricorso al giudice.

Richiesta respinta

Per il giudice di Milano il comportamento dell’ex dipendente che aveva chiesto il reintegro e il risarcimento dei danni è «di gravità tale da ledere il rapporto fiduciario con il datore il cui provvedimento disciplinare espulsivo è consentito».

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia