Oggi la consegna

Il Comune di Broni dona 4mila mascherine alle scuole e ai pazienti dei medici

Si tratta di 2mila mascherine chirurgiche ed altrettante ad alto potere filtrante.

Il Comune di Broni dona 4mila mascherine alle scuole e ai pazienti dei medici
Cronaca Oltrepò, 20 Gennaio 2021 ore 14:41

Il Comune di Broni dona 4mila mascherine alle scuole e ai pazienti dei medici: la consegna è avvenuta oggi, mercoledì 20 gennaio 2021 nell’aula consiliare del Palazzo Municipale.

Il Comune di Broni dona 4mila mascherine

Dal Comune arrivano 4mila mascherine, di cui 2mila chirurgiche ed altrettante ad alto potere filtrante. Sono destinate a studenti, insegnanti e personale scolastico, nonché agli assistiti dei medici di famiglia che più necessitano di protezione.

Come verranno suddivise

All’Istituto Comprensivo, che raggruppa la scuola primaria e le medie, saranno fornite le mascherine chirurgiche e 500 dispositivi del tipo “Kn95” (queste ultime saranno consegnate a docenti e collaboratori a cui è stato prescritto l’uso di mascherine filtranti), mentre i medici potranno distribuire ai loro pazienti maggiormente esposti ai rischi del Covid le altre 1.500 “Kn95”.

La consegna

La consegna è avvenuta nella mattinata di oggi, mercoledì 20 gennaio 2021, nell’aula consiliare del palazzo municipale, alla presenza del dottor Maurizio Campagnoli (in rappresentanza dei medici di famiglia): nei prossimi giorni si procederà alla distribuzione.

«A fronte di un quadro epidemiologico che ancora ci impone di tenere alta la guardia – dice il sindaco Antonio Riviezzi – non potevamo che recepire le esigenze del mondo della scuola e di quello sanitario. Questa fornitura, finanziata per metà con risorse comunali e per la restante metà grazie a donazioni di privati, riflette la nostra volontà di prestare la massima attenzione ai problemi che la pandemia sta creando sul nostro territorio. Ringrazio tutti coloro che con generosità hanno contribuito all’acquisto dei dispositivi, ad oggi indispensabili per garantire alla popolazione adeguate condizioni di sicurezza».

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Idee & Consigli