Cronaca
Il blitz dei carabinieri

Gambizzato e scaricato in strada: quattro arrestati. Alla vista dei militari tentano (inutilmente) la fuga sui tetti

Devono rispondere di rapina, tentato omicidio e tentata estorsione.

Gambizzato e scaricato in strada: quattro arrestati. Alla vista dei militari tentano (inutilmente) la fuga sui tetti
Cronaca Oltrepò, 11 Luglio 2022 ore 14:55

Gambizzato e scaricato in strada: quattro uomini arrestati per i fatti avvenuti lo scorso mese di aprile tra Campospinoso e Broni.

Gambizzato e scaricato in strada: quattro arrestati.

Nella mattinata del 9 luglio 2022, il Reparto Operativo Nucleo Investigativo del Comando Provinciale dei Carabinieri di Pavia, coadiuvato da due aliquote delle Squadre Operative di Supporto dei C.C., e con il supporto dei Vigili del Fuoco, ha dato esecuzione all'ordinanza di custodia cautelare emessa dal Giudice per le Indagini Preliminari dott.ssa Maria Cristina Lapi nei confronti di quattro uomini: Lafhim El Mehdi, Taouil Issa, Soulaimani Mohamed e Khalil Mohamed Abdelshafei Mahmou.

Il provvedimento in questione, dispositivo della misura della custodia cautelare in carcere, è stato emesso con riferimento all'ipotesi di rapina aggravata commessa a Campospinoso il 25 aprile 2022, addebitata, allo stato, a Khalil e con riferimento all'ipotesi di tentato omicidio aggravato e di tentata estorsione, commessi a Broni il 26 aprile 2022 addebitati, allo stato, a Lafhim, Taouil e Soulaimani.

Fuggono sui tetti

I militari, alle prime ore del mattino, hanno fatto irruzione in un'abitazione di Parona dove hanno sorpreso i quattro indagati. Al momento dell'irruzione, due degli indagati sono riusciti a darsi alla fuga, scappando sul tetto dell'abitazione e poi raggiungendo i tetti limitrofi, dove - oltre a causare svariati danni - si sono trattenuti per oltre un'ora, per poi essere bloccati e arrestati dai militari che stavano accerchiando tutta la zona. L'operazione ha richiesto l'impiego di una cinquantina di uomini.

Le indagini

L'indagine di polizia giudiziaria è iniziata lo scorso mese di aprile immediatamente dopo i due episodi avvenuti nei pressi di Broni-Stradella tra il 25 e il 26 aprile 2022 ed è stata svolta inizialmente dalla Compagnia dei Carabinieri di Stradella e poi proseguita dal Comando Provinciale di Pavia R.O N.I.

Secondo quanto ad oggi emerso ,Lafhim, Taouil e Soulaimani, unitamente ad un quarto soggetto non identificato, sono i responsabili del tentato omicidio di D.M. commesso il 26 aprile 2022.

I quattro hanno dapprima indotto quest'ultimo a recarsi in località Casone Nuovo dicendogli che gli avrebbero restituito l'autovettura che, il giorno precedente, l'indagato Khalil - aiutato da altri soggetti - gli aveva sottratto, e successivamente, hanno sparato contro di lui e contro l'ignoto che lo accompagnava almeno quattro colpi di fucile. D.M è stato colpito ad entrambe le gambe e probabilmente è stato colpito in maniera meno grave anche il suo connazionale, che lo ha poi trasportato, prima di darsi alla fuga, sino a Barbianello, dove è stato soccorso.

Il controllo delle piazze di spaccio

I fatti trovano il loro movente nel controllo delle piazze di spaccio: gli indagati hanno attuato una serie di aggressioni ai danni di D.M. per costringerlo, con minaccia e violenza, ad allontanarsi dal loro territorio di spaccio, all'interno del quale egli aveva iniziato a vendere sostanza stupefacente.

L'attività di indagine, sviluppata con svariati servizi di ascolto di natura tecnica, supportata da servizi di osservazione e da pedinamenti effettuati anche tramite GPS installati sui veicoli, ha permesso di far emergere gravi indizi di reato a carico di Khalil in relazione all'ipotesi di rapina aggravata e a carico degli indagati Lafhim, Taouil e Soulaimani in relazione all'ipotesi di tentato omicidio aggravato e di tentata estorsione.

Il procedimento penale sta proseguendo non solo al fine di individuare gli altri autori dei fatti, ma anche allo scopo di trarre definitiva conferma degli addebiti allo stato mossi nei confronti degli indagati.

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter