Cronaca
Vigevano

Evade dai domiciliari per commettere un furto, ma sulla via del ritorno si schianta in motorino

Fuggito dal luogo dell'incidente, i poliziotti lo hanno beccato in ospedale dove si era recato per una frattura ad un polso.

Evade dai domiciliari per commettere un furto, ma sulla via del ritorno si schianta in motorino
Cronaca Vigevano, 15 Aprile 2022 ore 13:09

Nel pomeriggio di ieri, 14 aprile 2022, personale della Polizia di Stato in servizio alla Squadra Volante del Commissariato di P.S. di Vigevano ha tratto in arresto un uomo 41enne cittadino italiano, pregiudicato, residente a Vigevano, per evasione dalla misura cautelare degli arresti domiciliari cui era sottoposto.

Il tentativo di furto

Pervenuta, tramite il Numero Unico di Emergenza “112”, alla Sala operativa del Commissariato una segnalazione riguardante l’intrusione in una proprietà privata di un soggetto indossante un casco, che aveva appena scavalcato la recinzione delle pertinenze di un’abitazione sita a Vigevano, la Volante ha raggiunto tempestivamente il luogo indicato dove l’uomo, nel frattempo avendo fatto scattare l’allarme dell’immobile si era dato alla fuga a bordo di un motociclo.

Evaso dai domiciliari

I poliziotti, che erano giunti sul posto poco prima dell’allontanamento dell’uomo e che avevano ricevuto nei giorni precedenti alcune segnalazioni di un soggetto che aveva perpetrato furti in abitazione con la disponibilità di un motociclo, si sono precipitati presso l’abitazione di un sospettato, a loro noto, e sottoposto alla misura degli arresti domiciliari proprio per avere commesso altri furti a Vigevano. Qui giunti, hanno constatato che questi non era nel suo domicilio.

L'incidente in motorino

Nel frangente, gli operanti hanno appreso dalla Centrale Operativa del Commissariato che nel centro cittadino era avvenuto un sinistro stradale nel quale erano coinvolti un’autovettura e un motociclo. Di quest’ultimo veicolo, che era fuggito dal luogo dell’incidente, era stata annotata la targa risultata intestata proprio al soggetto sottoposto alla misura degli arresti domiciliari non trovato presso la sua dimora.

In ospedale con il polso fratturato

Valutata la possibilità che a seguito del sinistro il motociclista potesse aver riportato delle ferite, i poliziotti hanno contattato vari ospedali di zona fino a reperire il soggetto che vi si era recato perché dopo lo scontro si era fratturato un polso.

Arresto e denuncia

Presso il Commissariato, al termine degli accertamenti e dell’attività d’indagine compiuta a seguito dei fatti di cui si era venuti a conoscenza, l’uomo era tratto in arresto per evasione e denunciato all’Autorità Giudiziaria anche per il tentativo di furto nell’abitazione da cui era fuggito a bordo del motociclo. Inoltre la Polizia Locale, intervenuta per il sinistro stradale, lo ha sanzionato perché privo della patente di guida.

Nel corso della mattinata odierna è stato convalidato l’arresto e, a seguito del patteggiamento della pena di due anni di reclusione e 2.000 euro di multa, per l’evasione e per tentato furto in abitazione, l’Autorità Giudiziaria ha disposto il ripristino del precedente regime cautelare domiciliare.

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter