Torre Beretti e Castellaro

Evade dai domiciliari per andare a estorcere denaro al titolare di una pizzeria

Scatta l'allarme del braccialetto elettronico e i Carabinieri entrano in azione.

Evade dai domiciliari per andare a estorcere denaro al titolare di una pizzeria
Voghera, 09 Settembre 2020 ore 15:15

Torre Berreti e Castellato: nonostante fosse agli arresti domiciliari tenta una estorsione ma viene intercettato e arrestato dai Carabinieri.

Arrestato 46enne

Nella notte del 9 settembre 2020, a Torre Beretti e Castellaro (PV) i Carabinieri della Stazione di Sannazzaro de’ Burgondi e dell’aliquota Radiomobile della Compagnia di Voghera hanno tratto in arresto M.P,, un pregiudicato 46enne originario di Mede, già agli arresti domiciliari a Torre Beretti e Castellaro, responsabile dei reati di evasione, tentata estorsione, minacce, resistenza e oltraggio a pubblico ufficiale.

Evade dai domicialiari

Nel corso della tarda serata, a seguito della segnalazione di allarme del braccialetto elettronico cui era sottoposto l’uomo i militari sono intervenuti nell’area, appurando grazie ai locali sistemi di videosorveglianza che non si trattava di falsi allertamenti, poiché, per ben 2 volte, il soggetto è risultato essersi allontanato arbitrariamente dal suo domicilio, per recarsi presso una pizzeria del paese.

Il tentativo di estorsione

Nel prosieguo delle indagini è emerso che in quelle occasioni l’uomo aveva minacciato la titolare del locale, allo scopo di estorcerle del denaro.

A seguito delle citate risultanze i Carabinieri hanno proceduto all’arresto dell’uomo il quale però si è opposto, continuando a tenere un atteggiamento ingiurioso e di ostinata insofferenza nei confronti degli operanti, tentando anche di danneggiare un’autovettura di servizio. Dopo essere stato bloccato è stato tradotto presso la casa circondariale di Voghera, in attesa del rito direttissimo disposto per la giornata odierna.

TORNA ALLA HOME

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia