E’ tornata dai genitori la quattordicenne scomparsa da Pioltello a gennaio

La ragazza e il fidanzato hanno girovagato per oltre un mese tra stazioni, ospedali e case abbandonate.

E’ tornata dai genitori la quattordicenne scomparsa da Pioltello a gennaio
Cronaca Lomellina, 27 Febbraio 2019 ore 12:41

Era scomparsa da casa il 14 gennaio e la sua storia aveva fatto il giro d’Italia, finendo anche a Chi l’ha visto. Ora la quattordicenne scomparsa da Pioltello è tornata a casa.

Scomparsa da Pioltello a gennaio

Come riportatno i colleghi de laMartesana.it, la giovane era andata a scuola e non si era più palesata a casa. Subito si era parlato di allontanamento volontario. La vicenda era finita anche in televisione a Chi l’ha visto, e durante il programma erano emersi particolari inquietanti. A partire dalla telefonata di tale Marius, che annunciava alla madre: “Tua figlia è roba nostra, non cercarla più”. Poi la prima apertura: “Venite a prenderla alla stazione di Mortara”. Ma qui non si era presentato nessuno.

Le altre telefonate e i video

A fine gennaio, poi, un’altra telefonata di Marius: “Non so dove sia”. E un video con la ragazza che diceva di stare bene. “Ma non sono parole sue, qualcuno la sta obbligando”, aveva detto la madre. Intanto i compagni di scuola avevano organizzato una fiaccolata per convincere la ragazza a tornare.

Il lieto fine

Il lieto fine è arrivato ieri, martedì 26 febbraio 2019. Il comandante della stazione dei carabinieri di Mortara è finalmente riuscito a mettersi in comunicazione con la giovane, convincendola a presentarsi in stazione insieme al fidanzato 19enne. Qui i due ragazzi hanno confermato la volontarietà dell’allontanamento. La ragazza ha riferito di aver conosciuto il fidanzato sui social e che lui non sapesse la sua età. I giovani hanno confermato di essere fuggiti per timore che la loro relazione non fosse accettata dalle famiglie e hanno raccontato di essersi nascosti, durante la loro fuga d’amore, tra Pavia, Alessandria e Genova presso ospedali, stazioni ferroviarie, sottopassaggi e case abbandonate, comprando cibo nei supermercati. Il comandante ha poi chiamato le famiglie ed è riuscito a riappacificare le parti. La giovane è stata poi affidata di nuovo alla sua famiglia.

LEGGI ANCHE: “Bigiano” la scuola e vanno a rubare Playstation all’Uniero di Vigevano

TORNA ALLA HOME PER TUTTE LE ALTRE NOTIZIE

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Idee & Consigli