Cronaca
Intervento dei carabinieri

Due bar e una farmacia sanzionati per lavoro nero in provincia di Pavia

Una denuncia e sanzioni per oltre 50 mila euro: mancato rispetto anche della normativa Covid19 nelle attività commerciali.

Due bar e una farmacia sanzionati per lavoro nero in provincia di Pavia
Cronaca Pavia, 29 Gennaio 2022 ore 11:39

Lavoro nero e mancato rispetto della normativa Covid19 nelle attività commerciali: una denuncia e sanzioni per oltre 50 mila euro.

Due bar e una farmacia sanzionati per lavoro nero in provincia di Pavia

I Carabinieri delle Stazioni di Pavia e Certosa di Pavia, del Nucleo ispettorato del lavoro e del Nucleo antisofisticazione e sanità di Cremona, al termine di un servizio in materia di sicurezza sui luoghi di lavoro ed il rispetto della normativa “Covid19” nei Comuni di Pavia e Certosa di Pavia hanno sanzionato tre attività commerciali.

In particolare, nel corso del controllo a un bar, i Carabinieri hanno denunciato il titolare per non aver redatto il documento di valutazione dei rischi, nonché lo hanno sanzionato amministrativamente per aver impiegato un lavoratore in nero e aver installato un impianto di videosorveglianza in assenza delle previste autorizzazioni. L’importo complessivo contestato ammonta a 15.800 euro con provvedimento di sospensione dell’attività lavorativa.

Durante il controllo a un secondo bar, invece, è stato sanzionato, per un totale complessivo di 2.800 euro, il titolare per aver omesso di applicare l’HACCP (quell’insieme di procedure che garantiscono la salubrità dei prodotti alimentari), nonché per la mancata attuazione delle misure anticontagio.

Il controllo a una farmacia del capoluogo ha invece portato alla commisurazione, ai tre titolari, della sanzione amministrativa complessiva di 32.900 euro per aver impiegato tre lavoratori in nero e aver omesso di aggiornare il registro degli stupefacenti, non incorrendo nella sospensione dell'attività ricadendo tra quelle di prima necessità.

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter