Tragico epilogo

Rinvenuto il corpo senza vita di un uomo al Canarazzo, è del 47enne disperso da sabato

Nel pomeriggio è arrivata la conferma dell'identificazione da parte dei Carabinieri.

Rinvenuto il corpo senza vita di un uomo al Canarazzo, è del 47enne disperso da sabato
Cronaca Pavia, 20 Luglio 2021 ore 14:58

Disperso nel Ticino da sabato pomeriggio, rinvenuto intorno a mezzogiorno di martedì 20 luglio 2021, il corpo senza vita di uomo al Canarazzo: dovrebbe trattarsi di Andrea Ferlisi, ma si attende la conferma dell'identificazione.

AGGIORNAMENTO DELLE 17: Nel pomeriggio i carabinieri della Compagnia di Pavia hanno confermato l'identificazione del corpo: il cadavere rinvenuto intorno a mezzogiorno nei pressi del Canarazzo è proprio quello di Andrea Ferlisi, 47 anni, disperso da sabato pomeriggio, dopo un tuffo nel Ticino. Il corpo è stato rinvenuto grazie alla segnalazione di un passante. I Vigili del Fuoco hanno poi proceduto al recupero tramite l’utilizzo di una barca e successivamente la salma è stata riportata a riva. Il magistrato, non ha disposto l'autopsia, e il corpo è stato restituito alla famiglia.

Disperso nel Ticino, rinvenuto il corpo senza vita di un uomo al Canarazzo

Intorno a mezzogiorno di oggi è stato rinvenuto il corpo senza vita di un uomo nel Ticino, nelle vicinanze del Canarazzo. Si attende la conferma dell'identificazione del corpo, ma dovrebbe trattarsi proprio di Andrea Ferlisi, 47enne di Cura Carpignano, di cui si erano perse le tracce sabato pomeriggio dopo un tuffo nelle acque del fiume azzurro a Bereguardo.

LEGGI ANCHE: Il video delle ricerche del 47enne disperso nelle acque del Ticino

Disperso da sabato

Da quattro giorni i vigili del fuoco, erano impegnati con barche, sommozzatori, droni ed elicottero, nella ricerca dell'uomo.

Il 47enne nel pomeriggio di sabato, si trovava nei pressi del ponte di barche a Bereguardo insieme alla compagna e ai genitori. Dopo aver deciso di fare un tuffo nelle acque del Ticino ha dato appuntamento ai familiari al Canarazzo. Ma lì Andrea non è mai arrivato.  Un barcaiolo ha raccontato di averlo incontrato all'altezza di Torre d'Isola e di avergli anche offerto un passaggio. Ma lui ha rifiutato. Da allora, più nulla. I familiari che lo aspettavano al Canarazzo non vedendolo arrivare, verso le 20 hanno lanciato l'allarme. Oggi, infine, il tragico epilogo.

(Foto di copertina: immagine di archivio)