Deruba anziana disabile per mesi: inchiodata dalle telecamere

La donna, una 38enne vigevanese, si è impossessata di vari oggetti e denaro per un valore di circa 6mila euro.

Deruba anziana disabile per mesi: inchiodata dalle telecamere
Vigevano, 20 Novembre 2019 ore 12:59

Deruba anziana disabile per mesi: inchiodata dalle telecamere. La donna, una 38enne vigevanese, si è impossessata di vari oggetti e denaro per un valore di circa 6mila euro.

Arrestata 38enne

Nel pomeriggio di ieri, 19 novembre 2019, la Polizia di Stato di Vigevano ha arrestato D. F., una 58enne vigevanese, priva di stabile occupazione, coniugata, pregiudicata per reati contro il patrimonio, colta nella flagranza di reato di furto in abitazione commesso ai danni di un’anziana donna affetta da deficit cognitivo.

Deruba anziana disabile per mesi

L’evento delittuoso che ha portato all’arresto, è solo un singolo episodio di una serie di azioni criminose poste in essere in modo continuato, sempre ai danni della stessa vittima. Infatti, la malvivente da circa un anno, si recava periodicamente nell’abitazione di una 84enne di Vigevano e, approfittando dello stato di disabilità della stessa, indisturbata si impossessava dei pochi oggetti di valore lì presenti, quali televisore, telefono cellulare e denaro. Alla povera donna ha sottratto merce per un valore complessivo di circa 6.000 euro.

Le telecamere di videosorveglianza

La nipote dell’anziana signora e suo marito, insospettiti dai frequenti ammanchi, hanno deciso di installare un impianto di videosorveglianza all’interno della casa della zia e dalle registrazioni delle telecamere si sono accorti che, negli orari in cui la zia rimaneva sola in casa, una donna entrava nell’abitazione e si aggirava nelle stanze, sottraendo dai cassetti e dalla borsa dell’anziana, denaro e altre cose.

L’arrivo della Polizia

Dunque, ieri pomeriggio, il marito della nipote della vittima, accortosi che la solita donna era ancora entrata nell’abitazione della zia, ha richiesto l’intervento della Polizia di Stato. Gli agenti della Volante del Commissariato di Vigevano, giunti immediatamente sul posto, hanno sorpreso D.F. mentre si aggirava nelle stanze della casa indisturbata. 

La sera precedente, i nipoti avevano lasciato all’anziana zia, la somma di 25 euro, suddivise in due banconote da 20 e da 5, siglandole e fotocopiandole, riponendole poi nel suo borsellino. La malvivente non è riuscita a fornire alcuna spiegazione in merito alla sua presenza in quella abitazione e pertanto è stata sottoposta a perquisizione e trovata in possesso delle banconote nascoste nel cordolo del cappellino che indossava.

Quindi, è stata arrestata per il reato di furto in abitazione aggravato e trattenuta nelle camere di sicurezza del commissariato di P.S. di Vigevano in attesa del rito per direttissima previsto per la giornata odierna presso il Tribunale di Pavia.

LEGGI ANCHE>> Auto tampona camion e si incastra sotto il cassone FOTO

TORNA ALLA HOME PER TUTTE LE ALTRE NOTIZIE

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia