Cronaca
Pavia

Cliente molesto spintona titolare bar, poi aggredisce i poliziotti: arrestato

L'uomo ha rimediato una condanna a sei mesi di carcere.

Cliente molesto spintona titolare bar, poi aggredisce i poliziotti: arrestato
Cronaca Pavia, 16 Novembre 2022 ore 11:27

Aggredisce titolare di bar e poliziotti: arrestato per resistenza a pubblico ufficiale.

Arrestato per resistenza a Pubblico Ufficiale

Domenica scorsa, invece, personale del medesimo Ufficio Prevenzione generale e Soccorso Pubblico della Questura, a Pavia, ha tratto in arresto un soggetto resistenza a pubblico ufficiale.

Spintona titolare bar

Erano da poco passate le 10 di mattina, quando è giunta, alla Centrale Operativa della Polizia di Stato, la richiesta di intervento di un cliente di un bar, il quale ha riferito che un uomo, lì presente, chiedeva insistentemente a lui e a tutti gli avventori di offrirgli da bere alcolici e, al suo rifiuto, tale avventore molesto lo ha spintonato, facendolo rovinare a terra.

Calci e pugni ai poliziotti

Prontamente, un equipaggio della Volante della Questura, in servizio di controllo del territorio, si è portata sul posto dove ha individuato, ancora presente, nel pubblico esercizio, la persona segnalata, la quale si è rifiutata di esibire il proprio documenti di identità, attuando una condotta violenta e minacciosa anche nei confronti degli agenti della Polizia di Stato.

In particolare, al fine di guadagnarsi la fuga, ha spintonato un agente facendolo cadere a terra e, successivamente, continuando ad inveire contro entrambi gli operatori di polizia, ha sferrato calci e pugni al loro indirizzo.

Solo con l’ausilio di un ulteriore equipaggio di volante l’uomo è stato immobilizzato e accompagnato in Questura per l’identificazione, dove però, ha perseverato sferrando calci e pugni. Riportato alla calma e terminate le formalità di rito, il soggetto è stato arrestato e condotto presso le camere di sicurezza della Questura in attesa del processo per direttissima.

Sei mesi di reclusione

Al termine dell’udienza nella quale è stato convalidato l’arresto, il soggetto ha patteggiato una condanna a sei mesi di reclusione.

Seguici sui nostri canali