Arrestato 18enne: insieme ad un amico malmenò e derubò un 32enne

La rapina è avvenuta lo scorso mese di gennaio.

Arrestato 18enne: insieme ad un amico malmenò e derubò un 32enne
Pavia, 29 Ottobre 2019 ore 17:55

I Carabinieri della Stazione di Tavazzano con Villavesco, hanno dato esecuzione ad un ordine di carcerazione del Tribunale per i Minori di Milano emesso in questi giorni nei confronti di un giovane, maggiorenne da pochi mesi, che da minore, unitamente ad un altro ragazzo si era reso responsabile di rapina ai danni di una persona.

La denuncia

In particolare, un sabato sera del mese di gennaio 2019, un 32enne di Tavazzano aveva denunciato ai Carabinieri del posto che poco prima, mentre si trovava all’esterno di un locale pubblico di Sordio, era  stato malmenato e rapinato da due persone, che gli avevano portavano via il giubbotto, 150 euro e il telefono cellulare. Nella circostanza aveva anche subito lesioni giudicate guaribili in 7 giorni.

Le indagini

Agli inizi di febbraio, dopo un’intensa attività investigativa i Carabinieri della Stazione di Tavazzano con Villavesco erano riusciti ad individuare i responsabili e denunciarli all’autorità giudiziaria:

A.B., rumeno 17enne all’epoca dei fatti, di Pavia, con precedenti di polizia alle spalle;
E.S., rumeno di 24anni, di Pavia, incensurato;

entrambi ritenuti essere gli autori della rapina in concorso.

Le risultanze investigative erano state raggiunte mediante lo sviluppo delle dichiarazioni rese dalla vittima del reato, puntualmente suffragate da concordanti dichiarazioni testimoniali, dall’analisi dei sistemi di videosorveglianza privati e pubblici presenti in area e da una positiva individuazione fotografica.

L’arresto

Nella mattinata di lunedì i militari di Tavazzano, al termine di un prolungato servizio di osservazione, hanno rintracciato a Tavazzano A.B., traendolo in arresto in esecuzione dell’ordinanza di custodia cautelare presso il carcere minorile emessa dal Tribunale per i Minorenni di Milano. Il provvedimento, emesso in accoglimento della richiesta della Procura della Repubblica competente, che ha recepito integralmente gli esiti investigativi svolti minuziosamente dall’Arma di Tavazzano con Villavesco.

LEGGI ANCHE>> Minaccia di uccidersi dopo litigio con la fidanzata: trovato nei campi in stato confusionale

TORNA ALLA HOME PER TUTTE LE ALTRE NOTIZIE

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia