Alberto Villani coinvolto in affari illeciti secondo il procuratore messicano

Le autorità messicane "Villani era coinvolto in attività illecite", la compagna Astrid lo difende e parla di depistaggi.

Alberto Villani coinvolto in affari illeciti secondo il procuratore messicano
Pavia, 01 Aprile 2018 ore 10:33

Alberto Villani sarebbe stato coinvolto in affari illeciti secondo l’ufficio del procuratore dello Stato di Morelos.

Alberto Villani coinvolto in affari loschi?

La vicenda del 37enne pavese ammazzato in Messico e ritrovato in un sacco con un cartello che recitava “Mi è successo per essere un ladro” inizia a complicarsi. Un comunicato stampa diffuso dalle autorità messicane, oltre a riferire che il cadavere dell’uomo è stato scoperto il 20 marzo scorso a Tlaltizaplan, asserisce inoltre che Villani fosse coinvolto in attività illecite.

I fatti

Alberto Villani era un intermediario finanziario 37enne che abitava a Pavia, aveva una compagna originaria di El Salvador – Astrid Rodriguez -dalla quale aveva avuto due figli, la più piccola di soli 4 mesi. Per il suo lavoro Villani si recava spesso all’estero, pare fosse partito il 23 febbraio alla volta del Messico e avrebbe avuto un biglietto aereo aperto per ritornare a marzo. Invece Alberto a casa vivo non sarebbe più tornato, il suo cadavere è stato trovato dentro un sacco di plastica. Una vera e propria esecuzione in piena regola: due proiettili sparati in testa. A fianco del corpo un cartello con una sorta di monito, che tradotto dallo spagnolo, significa “Questo mi è successo per essere un ladro”. Il cadavere è stato trovato a Tlaltizaplan, cittadina messicana a circa cento chilometri da Città del Messico.

Investigatori da Roma

Nei prossimi giorni alcuni investigatori della Procura di Roma dovrebbero partire per il Messico, per operare a stretto contatto con i poliziotti messicani che indagano sull’omicidio. La compagna Astrid Rodriguez sostiene invece che questo cartello in cui si accusava Villani di essere un ladro fosse soltanto un escamotage per depistare le indagini. La donna ha sottolineato quanto il padre dei suoi figli fosse una persona onesta. Al momento queste sono però le posizioni ufficiali delle autorità messicane.

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia