Cronaca

Accusa il vicino di "rubargli" l'energia elettrica: finisce a pugni

Una lite furibonda al termine della quale un 31enne, che è anche tracheotomizzato, è finito in ospedale.

Accusa il vicino di "rubargli" l'energia elettrica: finisce a pugni
Cronaca Oltrepò, 01 Maggio 2019 ore 15:01

Accusa il vicino di "rubargli" l'energia elettrica: finisce a pugni. E' successo a Broni nel pomeriggio di domenica 28 aprile.

Accusa il vicino di "rubargli" l'energia elettrica

Tra i due vicini non era la prima volta che nascevano discussioni. Il motivo era sempre lo stesso: l'utilizzo del contatore della luce. Uno dei due, un 31enne, accusa da tempo il vicino di aver collegato dei fili al suo contatore per "rubargli" l’energia elettrica.

Pugni e schiaffi

E anche domenica, come facevano di solito, hanno iniziato a litigare. Ma questa volta dalle parole sono passati ai fatti. E così ecco volare pugni e schiaffi. Ad avere le conseguenze peggiori il 31enne. La vicenda è avvenuta a Broni, in una palazzina di via Solferino.

Il trasporto in ospedale

A dividere i due contendenti sono dovuti intervenire i vicini che hanno richiesto anche l'intervento dei carabinieri e del 118. I militari hanno riportato la calma, mentre il 31enne, che è anche tracheotomizzato, è stato caricato sull'ambulanza e portato al pronto soccorso dell'ospedale di Voghera. Fortunatamente se l'è cavata senza gravi conseguenze e guarirà in una decina di giorni.

LEGGI ANCHE: Paura alle Terme: 13enne rischia di affogare risucchiata dal bocchettone della piscina

TORNA ALLA HOME PER TUTTE LE ALTRE NOTIZIE