A Pavia i primi nuclei di Polizia Locale a tutela ambiente e sicurezza

Potranno controllare lo stoccaggio, trasporto, recupero e smaltimento abusivo di rifiuti ma anche geolocalizzarne i luoghi di abbandono.

A Pavia i primi nuclei di Polizia Locale a tutela ambiente e sicurezza
Pavia, 20 Novembre 2019 ore 18:37

A Pavia i primi nuclei di Polizia Locale a tutela ambiente e sicurezza. Potranno controllare lo stoccaggio, trasporto, recupero e smaltimento abusivo di rifiuti ma anche geolocalizzarne i luoghi di abbandono. De Corato: sinergia tra i Comandi decisiva per superare le varie emergenze.

A Pavia i primi nuclei di Polizia Locale a tutela ambiente e sicurezza

L’assessore regionale alla Sicurezza e Polizia locale, Riccardo De Corato, ha inaugurato i nuclei di tutela ambiente e sicurezza della polizia locale di Pavia. Regione Lombardia, ha previsto l’istituzione dei nuclei per interventi operativi, anche emergenziali, di sicurezza urbana, polizia amministrativa, tutela ambientale e sicurezza stradale che possono emergere sul territorio regionale.

A Pavia parte la fase sperimentale dei nuclei

Con Pavia parte la prima fase sperimentale dei nuclei il cui obiettivo è quello di garantire elevati livelli di sicurezza urbana ed una maggiore tutela della salute dei cittadini con un’integrazione delle diverse competenze professionali di sicurezza urbana e controllo ambientale attraverso l’attività congiunta tra appartenenti a più Comandi o servizi.

Sintesi accordo

L’accordo prevede la cooperazione tra Comandi e interscambio di professionalità, formazione tra i componenti dei nuclei, mutuo soccorso in casi di emergenza per la tutela ambientale e la sicurezza urbana.

Incrementare la sicurezza urbana

Il progetto sperimentale di Pavia ha come finalità l’incremento della sicurezza urbana attraverso lo sviluppo di competenze professionali già esistenti nel Comando della Polizia locale di Pavia. Competenze che saranno messe a disposizione, qualora richieste, dei altri Comandi di Polizia locale della provincia. In pratica vi sarà un’attività congiunta tra appartenenti di diversi Comandi che farà crescere la professionalità degli operatori e la percezione di sicurezza dei cittadini.

Dettagli operativi

I nuclei potranno controllare lo stoccaggio, trasporto, recupero e smaltimento abusivo di rifiuti, geolocalizzarne i luoghi di abbandono; controllare i veicoli adibiti alle attività di trasporto, controllare gli scarichi abusivi, effettuare servizi in aree sensibili, interventi per la prevenzione. Ed ancora, tra le attività, il controllo e contrasto all’immigrazione illegale, al traffico di migranti ed al favoreggiamento dell’immigrazione clandestina; azioni di prevenzione e controllo del lavoro irregolare, del caporalato e dello sfruttamento lavorativo.

Somme a disposizione

Per il progetto di Pavia, Regione Lombardia ha messo ha disposizione delle somme, in parte destinate all’impiego del personale, il resto per acquisto di strumentazione tecnica. Sarà possibile acquistare, tra l’altro, anche giubbotti antiproiettili, antitaglio, narco test, drag test, spray al peperoncino, bici elettriche, fototrappole e telecamere.

De Corato: a Pavia combattere gestione rifiuti illegale

“Da tempo – ha sottolineato l’assessore De Corato – ci stiamo sforzando per far capire che solo la sinergia tra i vari Comandi può essere decisiva per superare le varie emergenze. Numerose aree della provincia Pavia, negli ultimi anni, sono state oggetto di un sistema di illecito gestione dei rifiuti e di incendi molto pericolosi per la salute pubblica. Con l’attivazione dei nuclei sarà più semplice far dialogare i Comandi delle Polizie locali che, ad oggi, abbiamo riscontrato, non riescono ad attivare sinergie complete. Grazie ai nuclei, sarà meno complicato gestire le varie emergenze”.

TORNA ALLA HOME PER TUTTE LE ALTRE NOTIZIE

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia