Attualità
Pavia

#ReteAntiviolenzaPavia: ti accoglie, ti informa, protegge te e i tuoi figli

Nel 2022 sono stati registrati 124 omicidi con vittime donne; le donne uccise in ambito familiare/affettivo sono state 101

#ReteAntiviolenzaPavia: ti accoglie, ti informa, protegge te e i tuoi figli
Attualità Pavia, 18 Gennaio 2023 ore 13:41

Parte la nuova campagna informativa volta al contrasto alla violenza di genere dal nome: "#ReteAntiviolenzaPavia: ti accoglie, ti informa, protegge te e i tuoi figli".

#ReteAntiviolenzaPavia

Al via la nuova campagna informativa riguardante il contrasto alla violenza di genere promossa dalla Rete Interistituzionale Territoriale Antiviolenza di Pavia che porterà lo slogan “#ReteAntiviolenzaPavia - Ti accoglie, ti informa, protegge te e i tuoi figli”.

La diffusione avverrà sia attraverso strumenti offline – in particolare con l’affissione di manifesti e con la distribuzione di cartoline sul territorio provinciale, con particolare attenzione a luoghi sensibili quali ospedali, studi medici e sportelli degli Enti locali –, sia attraverso la divulgazione sui social con la pubblicazione di 10 post dal 18 gennaio all’8 febbraio con i recapiti telefonici da utilizzare in caso di necessità.

L’iniziativa è una azione del progetto SERENA, realizzato nell’ambito delle politiche di prevenzione e contrasto del fenomeno della violenza contro le donne (l.r. 11/2012) e finanziato nell’ambito del Programma regionale 2022/2023 - d.g.r. 4643/2021.

L’Amministrazione ritiene che la diffusione della cultura del rispetto sia un intervento fondamentale per la prevenzione e il contrasto di questo tragico fenomeno ed è impegnata, in quanto ente capofila della Rete Antiviolenza, nella promozione di azioni informative e di sensibilizzazione rivolte a tutta la cittadinanza.

Il lodevole lavoro capillare su tutto il territorio cittadino e provinciale è possibile grazie ai ben 31 enti coinvolti che lavorano in sinergia ponendo al centro della loro missione la protezione e l’autonomia delle donne.

Di seguito i 31 Soggetti coinvolti:

  • Enti locali: oltre al Comune di Pavia, i Comuni di Broni, Stradella, Vigevano e Voghera; i cinque Piani di Zona in rappresentanza di tutti i Comuni della provincia; la Provincia di Pavia
  • Prefettura-U.T.G di Pavia
  • le Forze dell’Ordine: la Questura di Pavia partecipa attivamente il Comando provinciale dei Carabinieri
  • Sistema della Giustizia: Tribunale di Pavia, la Procura della Repubblica di Pavia
  • Sistema sanitario e socio-sanitario: ATS Pavia, ASST Pavia, Fondazione IRCCS Policlinico San Matteo, Istituti Clinici Scientifici Maugeri Spa – Società Benefit - IRCCS
  • Sistema dell’istruzione: Università di Pavia con la partecipazione attiva del Comitato Unico di Garanzia e Ufficio Scolastico di Pavia – XII Ambito Territoriale dell’Ufficio Scolastico Regionale per la Lombardia
  • Ordini professionali: Ordine dei Medici Chirurghi e degli Odontoiatri della provincia di Pavia, Ordine delle Professioni Infermieristiche, Ordine degli Avvocati, Ordine degli Assistenti Sociali
  • Sindacati: CGIL, CISL, UIL)
  • e – il cuore della rete – i Soggetti gestori di centri antiviolenza e case rifugio/strutture di ospitalità iscritti all’Albo regionale, presenti nelle tre macro-aree in cui è articolato il territorio provinciale: Cooperativa LiberaMente che gestisce a Pavia il centro antiviolenza e 6 strutture di ospitalità; Associazione C.H.I.A.R.A che gestisce a Voghera il centro antiviolenza; Cooperativa Kore che gestisce a Vigevano il centro antiviolenza e una casa rifugio.

I dati Istat

I dati Istat mostrano che in Italia sono circa 19.600 le donne che hanno affrontato nel 2021 il percorso di uscita dalla violenza con l’aiuto dei centri antiviolenza (delle quali 30% sono straniere)

Più del 70% delle donne cerca aiuto nei centri antiviolenza dopo che ha subito per anni episodi di violenza, il 19% cerca aiuto in situazione di emergenza, nel 72% dei casi i figli hanno assistito alla violenza subita dalla proprie madri.

I dati raccolti dal Servizio analisi criminale della Direzione Centrale Polizia Criminale aggiornati al 16 gennaio 2023 evidenziano che:

  • nel 2021 sono stati commessi 118 femminicidi. Le vittime uccise in una relazione di coppia o in famiglia sono 102 donne.
  • nel 2022 sono stati registrati 124 omicidi con vittime donne; le donne uccise in ambito familiare/affettivo sono state 101

Dall'inizio dell'anno 2023 si contano in Italia quattro femminicidi, in tre casi le ricostruzioni indicano l’autore in ambito familiare/affettivo, in un caso si tratta di un conoscente.

Infortuni femminili in ambito lavorativo violenza, aggressione e minaccia

I Dati Inail evidenziano che nel quinquennio 2017-2021  gli infortuni femminili in occasione di lavoro e riconosciuti dall’Inail con causa «violenza, aggressione e minaccia», rappresentano oltre il 5% dei casi codificati. Tra le lavoratrici vittime di aggressioni o violenze, quasi il 60% svolge professioni sanitarie e assistenziali.

“Voglio ringraziare sentitamente tutti i soggetti Aderenti alla Rete Interistituzionale Territoriale Antiviolenza di Pavia il cui impegno proseguirà per portare avanti l’obiettivo di prevenire e contrastare la violenza di genere”. Ha dichiarato l’Assessore con delega alle Pari Opportunità Mara Torti.

 “La violenza di genere è tutt’oggi rappresentata da numeri consistenti che ci fanno capire che non solo deve essere affrontata nel momento in cui si manifesta attraverso tempestive azioni di intervento, che servono ad offrire sostegno concreto alle donne che subiscono abusi e maltrattamenti, ma che deve essere prevenuta attraverso la diffusione della cultura del rispetto.”

Seguici sui nostri canali