Cronaca
Trend in salita

La provincia di Pavia tra quelle con più incidenti mortali della Lombardia

Disattenzione, strade malandate e cattive condizioni meteorologiche tra le cause di questo triste risultato

La provincia di Pavia tra quelle con più incidenti mortali della Lombardia
Cronaca Pavese, 18 Gennaio 2023 ore 10:42

Record in negativo per il territorio pavese che in regione viene superato esclusivamente da Cremona, il fenomeno dei morti alla guida è tutto tranne che in calo.

6.4 decessi ogni 100mila abitanti

In provincia di Pavia, le morti a causa di incidenti stradali sono salite da 5.5 a 6.4 ogni centomila abitanti. È un dato molto triste che conferma il trend in salita degli ultimi anni. Dopo Cremona, il tasso di mortalità stradale nel Pavese è il più alto della Lombardia. Questi sono i dati raccolti nel 2022 da Istat ma quali possono essere le cause?

Sono diverse le motivazioni, dalle strade strette alle condizioni meteorologiche avverse con la tipica nebbia molto pericolosa. Una causa potrebbe essere la distrazione, l'utilizzo dei cellulari alla guida e la pessima manutenzione di alcune strade. Alcuni punterebbe sicuramente il dito contro chi fa serata ed esagera con l'alcol ma i dati smentiscono l'accusa.

Colpa della velocità?

I morti alla guida nelle ore notturne sono stati solamente tre e soltanto uno di loro ha perso la vita il sabato. I tragici incidenti sulle strade che uniscono i 186 comuni pavesi si sono verificati in altri momenti della giornata. Le ragioni di questo brutto record sono moltissime, le forze dell'ordine incolpano in primis la velocità.

L'anno scorso, i morti sulle strade provinciali erano stati trentaquattro e gli schianti erano stati più di 1200. Un motociclista aveva perso la vita cercando di sorpassare una vettura, un'automobilista è finito in una scarpata lasciandoci le penne. Ma questi sono solo due esempi di decessi che si potevano evitare con più attenzione. L'unico consiglio che si può dare è quello di essere sempre vigili e non premere troppo sull'acceleratore.

 

Seguici sui nostri canali