Attualità
Val di Nizza

Raccolta fondi per Cascina Croce Piaggi: la residenza per persone con disabilità sarà resa ospitale e sicura 

Con l’obiettivo di promuovere l’indipendenza e l’autonomia di coloro che risiederanno nella casa.

Raccolta fondi per Cascina Croce Piaggi: la residenza per persone con disabilità sarà resa ospitale e sicura 
Attualità Oltrepò, 20 Dicembre 2021 ore 12:36

Val di Nizza, raccolta fondi per Cascina Croce Piaggi. La residenza per giovani e adulti con disabilità sarà resa ospitale e sicura.

Raccolta fondi per Cascina Croce Piaggi

Sulle colline dell'Oltrepò pavese, presso la Cascina Croce Piaggi a Val di Nizza (PV), è stata inaugurata da pochi giorni, una residenza per giovani e adulti con disabilità dovuta a disturbi del neurosviluppo.

Secondo la Fondazione milanese Oltre il Blu onlus, che ha ideato e voluto il progetto, la struttura dovrà essere un luogo accogliente ed inclusivo, con l’obiettivo di promuovere l’indipendenza e l’autonomia di coloro che risiederanno nella casa. Per sostenere le iniziative e per rendere la cascina ospitale e adatta alle esigenze delle persone che l’abiteranno, Oltre il Blu ha attivato una raccolta fondi su GoFundMe.

“Gli spazi ci sono e l’ambientazione è suggestiva, ma mancano le attrezzature adatte per cucinare e conservare correttamente gli alimenti - Spiegano dalla Fondazione - La struttura è suddivisa su due edifici, il primo, che sarà destinato ai residenti, è dotato di 5 camere doppie (ciascuna con bagno proprio), oltre cucina, locali di soggiorno e di servizio.

L’altro si presta a numerose destinazioni d’uso: al piano inferiore intendiamo realizzare un piccolo ostello (tre camere, ciascuna con bagno proprio e uso cucina), mentre al piano superiore un ampio salone riscaldato e panoramico sarebbe ottimo per banchetti, riunioni, festeggiamenti, ma anche e soprattutto per incontrarci con gli amici senza invadere gli spazi più privati della residenza”.

“Per primavera vorremmo attrezzare la nostra cucina per cucinare pizze e aprire un ristorante in cui le persone autistiche potranno lavorare. Un piccolo contributo può realizzare il nostro sogno e far si che il futuro di questi ragazzi cominci” spiegano sulla loro pagina facebook i promotori dell’iniziativa.

La campagna è raggiungibile CLICCANDO QUI

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter