Attualità
rimodulati i posti

Profughi ucraini: il Comune di Pavia aumenta la disponibilità per accoglierne altri

"Le eccezionali esigenze di accoglienza a favore dei profughi, hanno determinato l’amministrazione all’utilizzo di uno strumento importante quale è il sistema di Accoglienza SAI", precisa Anna Zucconi, assessore ai Servizi Sociali.

Profughi ucraini: il Comune di Pavia aumenta la disponibilità per accoglierne altri
Attualità Pavia, 09 Aprile 2022 ore 11:37

Si amplia il Sistema di Accoglienza e Integrazione per i profughi ucraini. La Giunta di Pavia ha deciso di approvare l’aumento della disponibilità del Comune di Pavia ad accogliere nuclei familiari di cittadini provenienti dalla crisi in Ucraina attraverso l’ampliamento del sistema di accoglienza SAI (Sistema di Accoglienza e Integrazione) di propria titolarità.

Pavia aumenta le disponibilità per accogliere profughi ucraini

Oltre ad assicurare l’accoglienza residenziale e il vitto, il progetto prevede l’attuazione di misure di orientamento e di accompagnamento sociale, al fine di promuovere percorsi individuali di inclusione e inserimento socio-economico.
Nell’agosto 2020 è stato approvato con Decreto Ministeriale il finanziamento del progetto SAI del Comune di Pavia per il biennio 2021/2022 per 38 posti. ll Comune di Pavia ha però deciso di dare la propria disponibilità ad accogliere nuclei familiari ucraini (fino a ulteriori complessivi 10 beneficiari), attraverso l’ampliamento del sistema di accoglienza SAI, rimodulando il numero di beneficiari del progetto, da 38 a 48 posti di accoglienza.

“Le eccezionali esigenze di accoglienza a favore dei profughi, hanno determinato l’amministrazione all’utilizzo di uno strumento importante quale è il sistema di Accoglienza SAI", precisa Anna Zucconi, assessore ai Servizi Sociali, Volontariato, Sanità e Politiche per la casa.

Così facendo il Comune potrà affiancare all’attività di coordinamento e accoglienza messa in campo, un altro strumento organizzato con l’obiettivo di essere , una volta in più, al fianco del popolo ucraino.

Quasi 35mila profughi ucraini in Lombardia

In Lombardia in base ai dati raccolti dalle Prefetture e dal Sistema Sanitario Regionale sono 34.759 i cittadini ucraini arrivati; in particolare sono 28.171 quelli intercettati dal SSR di cui:

7.819 in ATS Milano,
4.881 in ATA Insubria,
651 in ATS Montagna,
3.404 in ATS Brianza,
2950 in ATS Bergamo,
4.633 in ATS Brescia,
2.253 in ATS Val Padana
1.749 in ATS Pavia.

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter