Attualità
Chicchi grandi come palline da tennis

Dopo la siccità, la grandine: oltre 100 interventi dei Vigili del Fuoco, gravi danni in agricoltura

Siamo di fronte alle evidenti conseguenze dei cambiamenti climatici dove l’eccezionalità degli eventi atmosferici è ormai la norma.

Dopo la siccità, la grandine: oltre 100 interventi dei Vigili del Fuoco, gravi danni in agricoltura
Attualità Pavia, 30 Maggio 2022 ore 09:25

Nella notte tra sabato 28 e domenica 29 maggio 2022, la Lombardia è stata attraversata da un fronte freddo che, oltre ad aver abbassato notevolmente le temperature, ha causato anche rovesci e temporali, con diversi episodi grandigeni.

Maltempo in provincia di Pavia

I Vigili del Fuoco del Comando Provinciale di Pavia sono rimasti impegnati tutta la notte per numerosi interventi causati appunto dall’intenso maltempo che è iniziato nel pomeriggio di sabato e terminato a tarda notte. Tutte le sedi hanno dovuto lavorare per liberare da alberi caduti o pericolanti, strade e aree di interesse pubblico.

Diversi gli interventi che hanno riguardato anche la rimozione di parti pericolanti come anche allagamenti di vaste aree. Sono stati più di 100 gli interventi effettuati che sono proseguiti anche per tutta la giornata di domenica.

5 foto Sfoglia la gallery

Gravi danni all'agricoltura

Gravi danni si sono registrati anche in agricoltura. Mais e soia triturati, così come orzo e frumento. Colpite anche le vigne. A renderlo noto è la Coldiretti regionale mentre i tecnici sul territorio sono al lavoro per stilare un primo bilancio tra le aziende agricole colpite.

La grandinata ha colpito in particolare anche le colline dell’Oltrepò Pavese. I vitigni, che ora si trovano in una fase molto importante dello sviluppo, sono stati investiti da chicchi di ghiaccio mista ad acqua, accompagnata anche dal forte vento. In corso la valutazione dei danni. Al momento le segnalazioni di maggiori danni arrivano dai comuni di Broni, Stradella, Santa Maria della Versa, Cigognola, Pietra de Giorgi e Montalto Pavese.

Aumenta la dimensione dei chicchi

La caduta della grandine nelle campagne – sottolinea la Coldiretti - è la più dannosa in questa fase stagionale per le perdite che provoca alle coltivazioni nei campi. Un evento climatico avverso che – precisa la Coldiretti - si ripete sempre con maggiore frequenza, ma a cambiare è anche la dimensione dei chicchi che risulta essere aumentata considerevolmente negli ultimi anni con la caduta di veri e propri blocchi di ghiaccio anche più grandi di una palla da tennis.

Cambiamenti climatici

Siamo di fronte alle evidenti conseguenze dei cambiamenti climatici anche in Italia – conclude la Coldiretti – dove l’eccezionalità degli eventi atmosferici è ormai la norma, con una tendenza alla tropicalizzazione del clima che fa soffrire l’agricoltura con un conto di 14 miliardi di danni in un decennio a livello nazionale, tra perdite della produzione e danni alle strutture e alle infrastrutture.

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter