SOLIDARIETA'

Donazione al reparto di Oncoematologia pediatrica del San Matteo

L'associazione Sara Angela Boffi in prima linea con la donazione del macchinario per il monitoraggio dei parametri vitali

Donazione al reparto di Oncoematologia pediatrica del San Matteo
Pubblicato:

Nuova donazione al reparto di Oncoematologia pediatrica del Policlinico San Matteo, Ospedale di Pavia, l'Associazione Sara Angela Boffi si presta in soccorso degli ammalati e si impegna per aiutarli nel loro percorso fornendo all'equipe medica uno strumento necessario per il monitoraggio dei parametri vitali.

La donazione ai bambini del reparto di oncoematologia

L'Associazione Sara Angela Boffi, prendendo a cuore le condizioni dei bambini, pazienti dell'Ospedale Policlinico San Matteo di Pavia, costretti a recarsi nel reparto di oncoematologia pediatrica, ha pensato di aiutare i medici donando un macchinario.

Questa apparecchiatura, dotata di un sistema di monitoraggio avanzato a distanza dei parametri vitali per i piccoli pazienti, consente all'equipe medica di mantenere sotto stretta osservazione le condizioni cliniche di tutti i bambini ricoverati presso la sezione Trapianto di Midollo Osseo.

Questo macchinario inoltre, permetterà in futuro di monitorare anche i parametri vitali dei bambini durante il trattamento con nuovi farmaci sperimentali nell’ambito di sperimentazioni cliniche di Fase I. L'associazione che ormai da due anni si impegna a realizzare progetti con lo scopo di aiutare la ricerca scientifica, le famiglie e i piccoli pazienti malati di cancro, con questa donazione ha quindi voluto dimostrare il suo impegno nella causa e la sua vicinanza ai bambini malati.

“L’associazione Sara Angela Boffi è felice di contribuire a tutte le iniziative proposte dall’Oncoematologia Pediatrica del Policlinico San Matteo di Pavia. Il nostro pensiero va a tutti i piccoli pazienti ricoverati e sapere di poter contribuire alla loro guarigione ci riempie il cuore di gioia e fa in modo che il ricordo della nostra piccola Sara sia sempre presente, in un posto dove è stata aiutata e amata da molti."

Marco Zecca, direttore SC Oncoematologia Pediatrica spiega invece: “Si tratta di una donazione molto importante per il nostro reparto perché aumenta la sicurezza dei bambini sottoposti a delicate procedure come il trapianto di midollo osseo e servirà per la costituzione della Unità Clinica di Fase I, dedicata alla sperimentazione di nuovi farmaci e nuove terapie per aumentare le possibilità di guarigione dei nostri piccoli pazienti". 

Commenti
Tiziana Sandolini

Penso che queste persone , come I medici che operano in questi reparti , sono persone speciali. il bene fatto con amore dona gioia e si spera tantissime guarigioni ai piccoli pazienti

Lascia il tuo pensiero

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Seguici sui nostri canali