PAVIA E PROVINCIA

Carenza di medici e pediatri, parte il bando di ricerca: quanti ne mancano in provincia di Pavia

Numerosi i posti disponibili nella nostra provincia

Carenza di medici e pediatri, parte il bando di ricerca: quanti ne mancano in provincia di Pavia
Pubblicato:
Aggiornato:

ASST Pavia ha pubblicato il nuovo bando per Medici di Medicina Generale e Pediatri di Libera Scelta, da assegnare agli ambiti territoriali carenti: ma quanti ne mancano esattamente in provincia di Pavia?

Carenza di Medici e Pediatri: via al bando di ricerca

Regione Lombardia, rispondendo alla carenza di Medici di Medicina Generale e Pediatri di Libera Scelta, ha annunciato la pubblicazione dei nuovi incarichi di assistenza primaria per tutte le province. In conseguenze di ciò, l'ASST di Pavia ha emanato il bando per la ricerca di Medici di Medicina Generale, Pediatri di Libera Scelta e Medici da Inserire in Continuità Assistenziale nel territorio pavese.

Quanti ne mancano in provincia di Pavia?

Numerose sono le posizioni aperte, con tre posti disponibili nell'ambito di Tromello, Borgo San Siro, Ottobiano e San Giorgio, dove l'introduzione recente dell'Ambulatorio Medico Temporaneo e degli Infermieri di Famiglia sta affrontando la mancanza di Medici di famiglia. A Vigevano ci sono 7 posti vacanti e 3 a Pavia, principalmente a causa dei pensionamenti dell'anno precedente.

Per quanto riguarda i Pediatri, sono richiesti Medici a Pavia, San Martino Siccomario, Belgioioso e Stradella.

Le domande per i candidati dovranno essere presentate entro il 9 aprile 2024, e i nuovi Medici selezionati inizieranno il servizio entro 90 giorni dall'accettazione.

Piano di emergenza

In situazioni di carenza, la Struttura Complessa Cure Primarie attua un piano di emergenza, cercando un medico incaricato provvisorio dalla graduatoria regionale per l'anno in corso. Se non si trova nessun medico disponibile, vengono contattati i Medici di Medicina Generale già attivi nella zona interessata per aumentare il numero massimo di pazienti. È necessario che i cittadini si iscrivano volontariamente nelle liste del medico, preferibilmente online tramite il Fascicolo Sanitario Elettronico o presso la Farmacia o lo Sportello Scelta/Revoca di ASST, fornendo la tessera sanitaria.

Ambulatorio Temporaneo Diurno

Se la necessità di assistenza persiste, le Cure Primarie attivano un Ambulatorio Temporaneo Diurno gestito dai Medici di Continuità Assistenziale, come già sperimentato a Tromello. In questo caso, i cittadini possono accedere all'ambulatorio mostrando semplicemente la Tessera Sanitaria, senza bisogno di iscrizione.

Inoltre, viene garantita assistenza infermieristica domiciliare ai cittadini fragili e intrasportabili, come già avviene nei territori di Tromello, Borgo San Siro, Ottobiano e San Giorgio.

Commenti
Lascia il tuo pensiero

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Seguici sui nostri canali