Attualità
Caldo torrido

Caldo record, superati i +39° in provincia di Pavia

Ieri giornata torrida a Corteolona e Stradella dove si sono toccati +39,2°C... e fino al weekend non si prevedono grosse variazioni sul piano termico

Caldo record, superati i +39° in provincia di Pavia
Pavia Aggiornamento:

Caldo record martedì 22 agosto 2023 in provincia di Pavia, dove a Corteolona e Stradella si sono raggiunti i +39,2°C. E anche nei prossimi giorni non si prevedono sostanziali variazioni.

Caldo record in provincia di Pavia

La giornata di martedì 22 agosto 2023, rimarrà senza dubbio impressa nella meteorologia pavese. Pur non toccando il traguardo dei record assoluti di temperatura, quella di ieri ci si è avvicinata in modo notevole. Secondo i dati forniti dalle centraline del Centro Meteorologico Lombardo, infatti, sia a Stradella che a Corteolona, nel pomeriggio, il termometro ha raggiunto la temperatura di +39.2°C. Un valore che si colloca a solo mezzo grado di distanza dal record precedentemente stabilito a Spessa (+39.7°C) lo scorso anno.

Ma è in tutta la provincia che si sono registrate valori elevati, con massime diffuse tra 37.5° e 38.5°C. Molto caldo anche in quota. Come riporta Meteo Oltrepò Pavese, infatti, si sono toccati i 33°C a 7/800m (Pietra Gavina e Cegni) e sfiorati i 30°C a Pian del Poggio e al Penice.

Molto caldo anche a Voghera, Vigevano e Pavia con massime rispettivamente di +38.3°C, +37.3°C e +37.4°C. E la situazione non migliora neanche nelle ore notturne con temperature ampiamente al di sopra dei 20°C.

Caldo in tutto il Centro-Nord Italia

Valori che non riguardano soltanto la provincia di Pavia, ma bensì tutto il Centro-Nord Italia. Come si può notare dal bollettino del Ministero della Salute infatti oggi, mercoledì 23 agosto 2023, saranno ben 16 le città da bollino rosso:

  • Bologna
  • Bolzano
  • Brescia
  • Firenze
  • Frosinone
  • Genova
  • Latina
  • Milano
  • Napoli
  • Perugia
  • Rieti
  • Roma
  • Torino
  • Trieste
  • Venezia
  • Verona

Le previsioni

La situazione purtroppo non è destinata a migliorare nel breve termine. Si prevedono infatti ancora tre giorni di caldo intenso. Un primo spiraglio nella giornata di sabato 26 agosto 2023 che si presenterà probabilmente (il condizionale è ancora d'obbligo) più ventilata, soprattutto nel pomeriggio-sera e con massime in calo, ma ancora molto alte, sui +34/+37°C.

La vera svolta arriverà tra domenica 27 e lunedì 28 agosto 2023 con un passaggio perturbato e massime che torneranno (finalmente) inferiori ai +30°C. 

Attenzione a bambini e anziani

Le temperature elevate sono davvero difficili da sopportare un po’ per tutti. Ma un occhio di riguardo in più bisogna senza dubbio averlo con anziani e bambini, più soggetti di altri a colpi di calore e disidratazione.

Anziani e bambini, specie se molto piccoli, avvertono meno lo stimolo della sete e sono più esposti a rischi per la salute durante le giornate calde. Importante in primo luogo è quindi fornire il giusto apporto di acqua – vale la regola del litro e mezzo al giorno – e ridurre al minimo il consumo di bevande gassate, zuccherate e alcoliche.

Altro aspetto da non trascurare è l’esposizione ai raggi del sole: è buona norma non esporsi nelle ore più calde della giornata ed evitare un’eccessiva attività fisica durante le ore più calde.

Il colpo di calore

E’ uno dei pericoli in agguato durante la stagione estiva. Il colpo di calore è in sostanza uno stress termico che si manifesta con un improvviso innalzamento della temperatura corporea. Tra i sintomi che lo contraddistinguono abbiamo, in prima battuta, l’arrossamento della pelle. Poi possono comparire mal di testa, nausea, vertigini, in certi casi vomito. Può sfociare in senso di svenimento e perdita di coscienza.

Cinque regole per proteggerci dal caldo

A fornirci delle valide linee guida per scongiurare qualsiasi situazione, dovuta al caldo intenso, ci pensa la Coldiretti. Ecco alcune semplici regole di buon senso: 

  • ridurre al minimo le esposizioni ai raggi solari, specie nelle ore centrali della giornata
  • vestirsi con abiti leggeri chiari di cotone o in altre fibre naturali
  • fare docce tiepide
  • stare in luoghi ombreggiati
  • adottare un’alimentazione con acqua e cibi rinfrescanti come frutta e verdura di stagione, ricche di potassio, calcio e ferro, indispensabili per rinvigorire l’organismo e reintegrare acqua e sali minerali persi con l’eccessiva sudorazione.
Seguici sui nostri canali