Attualità
Pavia

A Pavia riscaldamenti spenti fino al 31 ottobre: l'ordinanza del Sindaco

Esentati dal provvedimento ospedali, cliniche, case di cura, strutture protette, scuole materne, asili nido, piscine e saune.

A Pavia riscaldamenti spenti fino al 31 ottobre: l'ordinanza del Sindaco
Attualità Pavia, 20 Ottobre 2022 ore 18:06

Un'ordinanza del Sindaco Fabrizio Fracassi, emessa in data 20 ottobre 2022, posticipa l'accensione dei riscaldamenti al prossimo 31 ottobre.

Riscaldamenti spenti fino al 31 ottobre

Rincari delle materie prime e maxi bollette: un vero spauracchio per milioni di famiglie, ma anche per migliaia di imprese e attività. Ecco quindi che anche il Comune di Pavia corre ai ripari: il Sindaco Fracassi ha infatti firmato oggi un'ordinanza che posticipa l'accensione dei riscaldamenti al 31 ottobre 2022. 

Ecco la sua dichiarazione:

"Visto il perdurare delle condizioni climatiche favorevoli e visto il contesto economico fortemente connotato dagli aumenti pel prezzo delle materie prime, in particolare del gas, ho firmato in data odierna un’ordinanza sul posticipo dell’attivazione degli impianti di riscaldamento sul territorio comunale fino al 31 ottobre 2022".

Chi è esente

Tale disposizione però non si applicherà agli:

  • ospedali;
  • cliniche;
  • case di cura e ricovero per azioni e minori;
  • strutture protette per l’assistenza ed il recupero dei tossico-dipendenti e di altri soggetti affidati a servizi sociali;
  • scuole materne, asili nido;
  • piscine, saune;
  • edifici adibiti ad attività industriali e artigianali.

"La decisione va anche in una direzione di abbattimento delle emissioni che avrà ricadute positive sulla qualità dell’aria della città", conclude il primo cittadino.

Seguici sui nostri canali