La candida orale colpisce bocca e lingua

Conosciuta anche come “mughetto”, si riconosce per le macchie bianche leggermente in rilievo nel cavo orale

La candida orale colpisce bocca e lingua
Pavia, 02 Novembre 2020 ore 08:16

La candida orale colpisce la bocca e più precisamente la lingua e la parte interna delle guance. È una delle tante tipologie di candidosi, conosciuta comunemente con il nome di “mughetto“.  Inoltre può anche interessare il palato, le gengive, le tonsille e il dorso della gola. Si riconosce piuttosto facilmente perché su queste zone si notano macchie bianche leggermente in rilievo che ricordano appunto il celebre fiore. Sono placche costituite da pseudomembrane di candida, cellule epiteliali desquamate, leucociti, batteri, keratina, tessuto necrotizzato e rimasugli di cibo.

La candida orale e la lingua

I sintomi della candidosi orale sono diversi. Dalla sensazione di dolore al momento della deglutizione a quella che il cibo sia bloccato in gola e in mezzo al petto. Inoltre se va oltre la lingua e la bocca, espandendosi anche all’esofago, l’infezione può anche provocare febbre nell’individuo. Tuttavia questo fatto avviene più spesso in persone immunodepresse, come per esempio malati di HIV o affetti da tumore. Se riconoscerla è piuttosto facile, va detto che nei soggetti sani è altrettanto semplice il suo trattamento. In ogni caso, come per qualsiasi problematica relativa alla salute, è fondamentale rivolgersi a medici specialisti prima di intraprendere qualsiasi decisione. Il professionista molto probabilmente prescriverà farmaci antifungini, da assumere per una dozzina di giorni.

Il ruolo della prevenzione

Le persone che contraggono la candida orale dovranno prestare particolare attenzione per evitare di contagiare altre persone. L’infezione può infatti trasmettersi tramite lo scambio di liquidi, per esempio con un bacio, oppure anche condividendo gli stessi utensili da cucina. Per scongiurare l’insorgenza dell’infezione è comunque possibile affidarsi a buone pratiche di prevenzione. Come per esempio praticare una corretta igiene orale e portare un rispetto particolare per il normale e delicato equilibrio batterico della nostra bocca. Le visite specialistiche dentistiche devono essere effettuate con regolarità e infine va ricordato come l’alimentazione giochi un ruolo chiave (per esempio limitando il consumo di alimenti ricchi di zuccheri).

Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia