Eventi
Per costruire speranza

Chiude con successo anche a Pavia il Festival dei Diritti, oltre 4800 cittadini presenti

L'edizione 2022 si è chiusa tra incontri e performance, l'appuntamento è per l'anno prossimo

Chiude con successo anche a Pavia il Festival dei Diritti, oltre 4800 cittadini presenti
Eventi Pavese, 03 Dicembre 2022 ore 11:08

Nelle province di Cremona, Lodi, Mantova e Pavia si è chiuso il Festival dei Diritti reso possibile da ben 184 realtà locali.

Per un futuro inclusivo e rispettoso

I numeri della manifestazione raccontano la vivacità di quattro province in cerca di nuove idee e modelli di futuro possibile più rispettoso e inclusivo. Sono stati 4.837 i cittadini che hanno partecipato all’edizione 2022 del Festival dei Diritti.  Si tratta di un pubblico trasversale che ha preso parte ai 60 eventi calendarizzati fra il 17 e il 27 novembre.

Tutti gli appuntamenti sono stati unificati dal filo conduttore “Costruire speranza”. Il festival è stato reso possibile da 184 organizzazioni che hanno proposto incontri, performance, presentazioni di libri e mostre dedicati alla cultura dei diritti e ispirati dagli obiettivi dell’Agenda 2030 per lo sviluppo sostenibile.

La speranza come filo conduttore

Dalla sostenibilità alle scelte etiche, dal diritto alla cultura e contrasto alla povertà educativa, alla capacità di stare accanto ai
giovani. In un’epoca in cui l’Europa è attraversata da un vento di guerra, non sono mancate iniziative che hanno messo al centro il tema della pace. Spazio anche alla riflessione sulla legalità senza dimenticare l’inclusione e la salute di tutti.

“Speranza non significa ottimismo, la speranza è realistica e concreta – ha commentato il professore di Sociologia all’Università Cattolica di Milano Mauro Magatti - La speranza ha i piedi per terra e lo sguardo rivolto in avanti, è capace di leggere i tempi e di trasfigurare la realtà. La speranza vede dentro alle situazioni critiche gli elementi promettenti, si nutre della capacità di affrontare la realtà e poco alla volta trasformarla.”.

È finito il festival ma gli appuntamenti dedicati al tema dei diritti nelle quattro province non si fermano. Durante tutto l’anno continua infatti La Trama dei Diritti, contenitore di iniziative, incontri e altri eventi a cadenza varia. Nei prossimi giorni saranno invece resi disponibili online le registrazioni di alcuni degli eventi del festival. Potete accedervi CLICCANDO QUI.

Seguici sui nostri canali